NAVIGA IL SITO

Tenaris, i conti del 2019

Per il 2020 i vertici prevedono un incremento delle vendite. Nel primo trimestre dell'anno la marginalità sarà in linea con quella registrata negli ultimi tre mesi dello scorso anno

di Edoardo Fagnani 20 feb 2020 ore 07:25

Tenaris ha comunicato i risultati del 2019, esercizio con ricavi e utile in calo, in linea con il trend registrato nei primi nove mesi dell'anno. In forte miglioramento, invece, la posizione finanziaria netta.

 

Tenaris, ricavi e utile in calo nel 2019

tenaris-logo_1Nel dettaglio, la società ha concluso il 2019 con ricavi per 7,29 miliardi di dollari, in contrazione del 5% rispetto ai 7,66 miliardi realizzati nell'esercizio precedente. Il giro d’affari dell’azienda è stato penalizzato da un calo dell'attività di perforazione negli Stati Uniti e in Canada, a cui si aggiungono minori vendite in Africa e Medio Oriente.

In flessione anche il risultato operativo di Tenaris, che si è ridotto del 5%, passando da 871,81 milioni a 832,39 milioni di dollari.

In forte calo l’utile netto, che è sceso da 876,06 milioni a 742,69 milioni di dollari (-15%); l'utile per azione si è ridotto da 0,74 dollari a 0,63 dollari.

 

I numeri del quarto trimestre 2019 di Tenaris

Nel solo quarto trimestre i ricavi di Tenaris sono scesi del 17%, passando da 2,11 miliardi a 1,74 miliardi di dollari; su base sequenziale (vale a dire rispetto al terzo trimestre del 2019) il calo del fatturato è stato dell'1%.

In forte peggioramento anche l’utile netto, che è sceso da 225,83 milioni a 151,77 milioni di dollari (-33%).

 

Tenaris, i dati patrimoniali a fine 2019

A fine 2019 la posizione finanziaria netta era positiva per 979,54 milioni di dollari, rispetto ai 484,85 milioni di inizio anno, nonostante gli esborsi per il pagamento dei dividendi (484 milioni), spese in conto capitale (350 milioni) e l'investimento i Suadi Steel Pipe (133 milioni).

Lo scorso esercizio le attività operative di Tenaris hanno generato un flusso di cassa di 1,53 miliardi di dollari.

 

Tenaris, dividendo 2020

I vertici di Tenaris avevano approvato la proposta di distribuire un dividendo 2020 (relativo all'esercizio 2019) di 0,41 dollari per azione, lo stesso ammontare staccato lo scorso anno; la cedola comprende l'acconto di 0,13 dollari pagati a novembre 2019. Tuttavia, Tenaris ha proposto di modificare il dividendo 2020 (relativo all’esercizio 2019), limitando la cedola all’acconto di 0,13 dollari pagato a novembre, per un ammontare complessivo di 153 milioni di dollari.

 

Le indicazioni di Tenaris sul 2020

Per il 2020 i vertici di Tenaris prevedono un incremento delle vendite nonostante un previsto calo della domanda negli Stati Uniti e in Argentina, a cui dovrebbero aggiungersi minori prezzi nell'area americana.

Nel corso dell'anno il fatturato di Tenaris dovrebbe beneficiare della crescita della quota di mercato negli Stati Uniti, in seguito all'integraizone di IPSCO e a maggiori vendite di prodotti con prezzi più elevati (premium).

Infine il management ha anticipato che nel primo trimestre dell'anno la marginalità sarà in linea con quella registrata negli ultimi tre mesi dello scorso anno, ma dovrebbe migliorare nel corso esercizio, grazie alle sinergie previste dall'integrazione con IPSCO.

Tutte le ultime su: tenaris , bilanci 2019 , dividendi
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »