NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Telecom Italia, i numeri del 2017. Dividendo 2018 solo alle risparmio

Telecom Italia, i numeri del 2017. Dividendo 2018 solo alle risparmio

Niente dividendo, quindi, per i titoli ordinari. La società ha archiviato l'esercizio con ricavi in crescita e redditività in calo, in conseguenza a oneri non ricorrenti

di Edoardo Fagnani 7 mar 2018 ore 08:06

Telecom Italia ha comunicato i conti del 2017, esercizio archiviato con ricavi in crescita e redditività in calo, in conseguenza a oneri non ricorrenti.

Inoltre, la compagnia telefonica ha fornito i target finanziari del piano industriale per il periodo 2018/2020 (LEGGI: Telecom Italia, i dettagli del piano industriale 2018/2020).

 

TELECOM ITALIA, I CONTI 2017

Telecom Italia ha terminato il 2017 con ricavi per 19,83 miliardi di euro, in aumento del 4,2% rispetto ai 19,03 miliardi ottenuti l’anno precedente. La crescita è attribuibile alle positive performance delle Business Unit Domestic (348 milioni di euro) e Brasile (455 milioni di euro, comprensivo di un effetto cambio positivo di 284 milioni di euro). Escludendo l’effetto della variazione dei tassi di cambio e del perimetro di consolidamento la riduzione dei ricavi sarebbe stata del 2,7%.

In contrazione, invece, il margine operativo lordo, che è sceso da 8 miliardi a 7,79 miliardi di euro; di conseguenza, la marginalità è peggiorata dal 42,1% al 39,3%. Telecom Italia ha precisato che il margine operativo lordo ha scontato l’impatto negativo di oneri non ricorrenti per complessivi 883 milioni di euro (198 milioni di euro nell’esercizio 2016, a parità di tassi di cambio) principalmente connessi a processi di ristrutturazione. In assenza di questi oneri l’EBITDA risulterebbe in crescita del 4,6%, con un’incidenza sui ricavi del 43,7%.

L’utile netto si è attestato a 1,12 miliardi di euro, rispetto agli 1,81 miliardi contabilizzati nel 2016 e ha scontato oneri netti non ricorrenti per 714 milioni di euro.

 

TELECOM ITALIA, I CONTI DEL QUARTO TRIMESTRE 2017

telecom-tim-logoIl quarto trimestre 2017 si è chiuso con ricavi pari a 5,1 miliardi di euro, aumento del 2,8% rispetto al risultato ottenuto nello stesso periodo dell’anno precedente, grazie alla crescita delle attività in Italia e in Brasile.

Il margine operativo lordo, nel quarter, è stato pari a 2,2 miliardi di euro, in crescita del 4,1 rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente in termini organici e in assenza di oneri non ricorrenti; a livello reported il margine operativo lordo trimestrale è stato pari a 1,6 miliardi di euro.

 

TELECOM ITALIA, LA SITUAZIONE PATRIMONIALE A FINE 2017

A fine 2017 l’indebitamento netto rettificato di Telecom Italia era salito a 25,31 miliardi di euro, rispetto ai 25,12 miliardi di inizio anno; alla stessa data l’indebitamento netto contabile era pari a 26,09 miliardi di euro.

Lo scorso anno gli investimenti industriali sono cresciuti a 5,7 miliardi di euro (con una forte crescita sul mercato domestico), mentre il flusso di cassa dalle attività operative è stato di 2,5 miliardi di euro.

 

TELECOM ITALIA, DIVIDENDO 2018

Il consiglio di amministrazione ha proposto la distribuzione del solo dividendo alle azioni di risparmio, in ragione di 0,0275 euro per azione, in coerenza con la dividend policy già annunciata. La cedola, se approvata, sarà pagata a partire dal prossimo 20 giugno 2017, mentre la data di stacco cedola sarà il 18 giugno 2017. Niente dividendo, quindi, per i titoli ordinari.

Tutti gli articoli su: telecom italia , bilanci 2017 , dividendi Quotazioni: TELECOM ITALIA
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia rappresenta il documento che attesta la temporanea impossibilità al lavoro. È redatto dal medico curante, il quale provvederà a inviarlo all’INPS Continua »

da

ABCRisparmio

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »