NAVIGA IL SITO

Snam, i risultati del 1° trimestre 2024 e il confronto con il consensus

Sulla base dei risultati trimestrali Snam ha rivisto le indicazioni per l’esercizio in corso.

di Redazione Soldionline 16 mag 2024 ore 07:53

snam_7Snam ha comunicato i risultati finanziari del 1° trimestre del 2024, periodo chiuso con ricavi in calo e redditività in crescita. In aumento anche l’indebitamento.

Inoltre, i vertici hanno rivisto le previsioni finanziarie per l’esercizio in corso.

 

Snam ha terminato i primi tre mesi dell’anno con ricavi totali per 895 milioni di euro, in flessione dell’1,9% rispetto ai 912 milioni ottenuti dello stesso periodo dello scorso esercizio, per effetto dei minori ricavi dei business della transizione energetica (-162 milioni di euro; -65,3%) per il minor contributo dell’efficienza energetica a fronte, in particolare, del completamento nel 2023 della maggior parte dei cantieri relativi a progetti di efficientamento energetico in ambito residenziale .

AL contrario, il margine operativo lordo adjusted è salito del 17,8%, passando da 597 milioni a 703 milioni di euro, per effetto della crescita registrata dal business delle infrastrutture gas (+128 milioni di euro; +22,3%) per i maggiori ricavi regolati, in parte assorbiti dai maggiori costi fissi derivanti dall’entrata in esercizio dell’impianto FSRU di Piombino. Il consensus degli analisti indicava un Ebitda adjusted di 668 milioni di euro.

Snam ha terminato il 1° trimestre del 2024 con un utile netto adjusted di 335 milioni di euro, in aumento dell’11,3% rispetto ai 301 milioni contabilizzati nei primi tre mesi dello scorso anno, grazie alla crescita del risultato operativo, in parte assorbita dall’aumento degli oneri finanziari netti e dalle maggiori imposte sul reddito a fronte dell’incremento dell’utile prima delle imposte. Il consensus degli analisti indicava un utile netto adjusted di 316 milioni di euro. L’utile netto contabile è stato pari a 337 milioni di euro.

 

A fine marzo 2024 l’indebitamento netto era salito a 15,79 miliardi di euro, rispetto ai 15,27 miliardi di inizio anno, in aumento principalmente per gli investimenti realizzati nel periodo e per il pagamento dell’acconto sul dividendo 2023. Il consensus degli analisti indicava un indebitamento di 15,77 miliardi di euro.

Nell’intero trimestre le attività operative di Snam hanno generato cassa per 419 milioni di euro, mentre gli investimenti totali sono stati pari a 462 milioni di euro (+47,5% rispetto al primo trimestre 2023), per i maggiori investimenti connessi agli interventi di adeguamento dei terminali di Ravenna e Piombino. Il 55% degli investimenti totali è allineato ai Sustainable Development Goals e il 34% alla Tassonomia Europea.

 

Sulla base dei risultati trimestrali Snam ha rivisto le indicazioni per l’esercizio in corso.

Il management punta a chiudere il 2024 con un EBITDA adjusted superiore a 2,75 miliardi di euro e un utile netto adjusted di circa 1,23 miliardi di euro, mentre l’indebitamento netto è indicato nell’ordine dei 17,5 miliardi di euro.

Gli investimenti sono previsti a 3 miliardi di euro (di cui 2,8 miliardi di euro in ambito infrastruttura gas e 0,2 miliardi di euro in ambito transizione energetica). La RAB tariffaria è indicata a circa 23,8 miliardi di euro.

Tutte le ultime su: primo trimestre 2024 , snam
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.