NAVIGA IL SITO

Servizi Italia, i conti del 2018. Dividendo 2019 di 0,16 euro

di Edoardo Fagnani 29 apr 2019 ore 18:30 Le news sul tuo Smartphone

servizi-italia_1Servizi Italia ha comunicato i risultati del 2018, esercizio chiuso con ricavi per 250,91 milioni di euro, in flessione dello 0,5% rispetto ai 252,1 milioni ottenuti nell’esercizio precedente; a cambi costanti il gruppo avrebbe registrato ricavi in crescita del 2,2%. In calo anche il margine operativo lordo, che è sceso da 69,8 milioni a 64,4 milioni di euro. La società ha terminato lo scorso anno con un utile netto (esclusa la quota di terzi) di 11,6 milioni di euro, in contrazione rispetto ai 13,77 milioni contabilizzati nel 2017; l’utile per azione è stato di 0,364 euro.

A fine 2018 l’indebitamento netto del gruppo ammontava a 82,2 milioni di euro, in aumento rispetto ai 75,65 milioni di inizio anno. Nell’intero 2018 le attività operative di Servizi Italia hanno generato un flusso di cassa di 61,38 milioni di euro.

 

Per l’esercizio 2019 Servizi Italia, prevede di confermare le stime e le previsioni economiche e finanziarie pianificate e rafforzare il proprio posizionamento nei Paesi in cui opera. Inoltre, il managment punta a registrare una favorevole evoluzione dei ricavi e dei principali indicatori di redditività.

 

Sulla base di questi conti il consiglio di amministrazione di Servizi Italia proporrà all’assemblea dei soci di distribuire un dividendo 2019 (relativo all’esercizio 2018) pari a 0,16 euro, per un importo massimo di 5,09 milioni di euro. Il dividendo sarà posto in pagamento a partire dal 12 giugno 2019, con stacco cedola il 10 giugno 2019.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: servizi italia , bilanci 2018 , dividendi

Guide Lavoro

Gli incentivi per l'assunzione di lavoratori

La legge riconosce sgravi contributivi per le assunzioni di persone in particolari condizioni. L’incentivo ha un’entità e una durata variabile. In questa guida tutti i bonus attualmente in vigore

da

ABCRisparmio

Il nuovo modello 730 per il 2020

Il nuovo modello 730 per il 2020

Il nuovo modello 730, in forma precompilata, sarà disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, dal prossimo 15 aprile 2020. Ecco le novità introdotto per il 2020 Continua »