NAVIGA IL SITO

Salvatore Ferragamo, i risultati dei primi nove mesi del 2020

di Edoardo Fagnani 10 nov 2020 ore 18:06 Le news sul tuo Smartphone

salvatore-ferragamoSalvatore Ferragamo ha comunicato i risultati finanziari dei primi nove mesi del 2020, periodo chiuso con ricavi per 611,23 milioni di euro, in contrazione del 38,5% rispetto ai 994,36 milioni ottenuti nei primi tre trimestri dello scorso esercizio; a tassi di cambio costanti il fatturato sarebbe sceso del 38,6%. Il management ha precisato che la contrazione dei ricavi è stata determinata dal diffondersi della pandemia dovuta al Covid-19 e dalle conseguenti decisioni prese dai vari stati in materia di blocchi delle attività commerciali e divieti e limitazioni del traffico internazionale. La conseguente chiusura della maggior parte della rete distributiva del gruppo negli stessi paesi, e la significativa diminuzione dei flussi di traffico nella restante parte, hanno impattato particolarmente i primi sei mesi del periodo in oggetto facendo registrare un progressivo recupero nei successivi tre mesi. In decisa flessione anche il margine operativo lordo, che è sceso da 242,72 milioni a 77,79 milioni di euro (-67,9%); di conseguenza, la marginalità si è ridotta al 12,7%. Il risultato finale è stato negativo per 96,46 milioni di euro, rispetto all’utile di 59,97 milioni contabilizzato nei primi nove mesi del 2019.

 

A fine settembre 2020 l’indebitamento netto era salito a 514,83 milioni di euro, rispetto ai 504,43 milioni di inizio anno. Nel corso dei primi nove mesi del 2020 gli investimenti in attività materiali e immateriali sono stati pari a 15 milioni di euro, in calo del 62,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, a seguito della revisione del piano di investimenti atto a mantenere esclusivamente quelli ritenuti essenziali o prioritari. Nel periodo in esame le attività operative hanno generato cassa per 6,4 milioni di euro.

 

I vertici di Salvatore Ferragamo hanno confermato gli obiettivi di medio lungo termine, ma non ritengono di potere formulare previsioni dettagliate circa la performance di vendita nei vari mercati e canali distributivi per l’esercizio in corso, pur confermando l’impegno di riduzione dei costi atti a contenere le dinamiche sfavorevoli del periodo attraversato.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.