NAVIGA IL SITO

Recordati, i dati del 1° trimestre e le stime per il 2024

Nel dettaglio, per l’esercizio in corso la società farmaceutica stima ricavi compresi tra 2,26 miliardi e 2,32 miliardi di euro.

di Edoardo Fagnani 9 mag 2024 ore 13:31

recordati_7Recordati ha comunicato i risultati finanziari del 1° trimestre 2024 e ha confermato i target finanziari per l’intero esercizio.

Nel dettaglio, la società farmaceutica ha chiuso il periodo in esame con ricavi netti per 607,82 milioni di euro, in aumento del 10,2% rispetto 551,36 milioni ottenuti nei primi tre mesi dello scorso esercizio, grazie all’andamento del business in entrambi i segmenti Specialty & Primary Care e Rare Diseases; a perimetro omogeneo e a cambi costanti i ricavi sono saliti del 10,9%. Il margine operativo lordo è aumentato del 10,5%, passando da 220,78 milioni a 244,04 milioni di euro; di conseguenza, la marginalità è salita al 40,2%. Recordati ha terminato il periodo gennaio-marzo con un utile netto (esclusa la quota di terzi) di 123,6 milioni di euro, in calo dello 0,3% rispetto ai 123,95 milioni contabilizzati nei primi tre mesi dello scorso anno, in seguito a maggiori oneri finanziari. L’utile netto rettificato è stato pari a 163,66 milioni di euro (+33,3%).

A fine marzo 2024 l’indebitamento netto della società farmaceutica era sceso a 1,43 miliardi di euro, rispetto agli 1,58 miliardi di inizio anno. Nell’intero trimestre la generazione di cassa è stata pari a 147,1 milioni di euro.

 

Inoltre, Recordati ha confermato le stime finanziarie per il 2024.

Nel dettaglio, per l’esercizio in corso la società farmaceutica stima ricavi compresi tra 2,26 miliardi e 2,32 miliardi di euro. L’EBITDA è stimato tra 830 e 860 milioni di euro, con una marginalità nell'ordine del 37%. L’utile netto rettificato è indicato tra 550 e 570 milioni di euro.

Inoltre, Recordati continua a prevedere di realizzare, con l'attuale portafoglio, ricavi superiori a 2,4 miliardi di euro nell'esercizio 2025, mantenendo un margine EBITDA nell'ordine del 37%.

Tutte le ultime su: primo trimestre 2024 , recordati
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.