NAVIGA IL SITO

Recordati, i risultati finanziari del primo semestre 2022

Sulla base di questi risultati, Recordati ha perfezionato i target finanziari per il 2022.

di Redazione Soldionline 28 lug 2022 ore 13:34

recordati-logo_1Recordati ha comunicato i risultati finanziari del 1° semestre 2022 e ha perfezionato i target finanziari per l’intero esercizio.

Nel dettaglio, la società farmaceutica ha chiuso il periodo in esame con ricavi netti per 892,49 milioni di euro, in aumento del 15,8% rispetto 770,84 milioni ottenuti nei primi sei mesi dello scorso esercizio. Recordati ha precisato che il dato include il consolidamento, a partire dal 1° aprile 2022, dei ricavi del portafoglio prodotti acquisito con EUSA Pharma nel segmento delle malattie oncologiche rare e di nicchia, pari a 46,1 milioni. Il margine operativo lordo è aumentato dell’11,5%, passando da 300,45 milioni a 334,9 milioni di euro; di conseguenza, la marginalità è scesa al 37,5%. Recordati ha terminato i primi sei mesi dell’anno con un utile netto (esclusa la quota di terzi) di 151,41 milioni di euro, in calo del 26,9% rispetto ai 207,08 milioni contabilizzati nella prima metà dello scorso anno, in conseguenza agli aggiustamenti derivanti dall’acquisizione di EUSA Pharma. L’utile netto rettificato è stato pari a 224,77 milioni di euro (+11,4%).

A fine giugno 2022 l’indebitamento netto della società farmaceutica era salito a 1,44 miliardi di euro, rispetto ai 736,5 milioni di inizio anno, in seguito all’esborso di 707 milioni per l’acquisizione di EUSA Pharma, perfezionata il 16 marzo 2022. Nel semestre la generazione di cassa è stata pari a 218,7 milioni di euro. .

 

Sulla base di questi risultati, Recordati ha perfezionato i target finanziari per il 2022.

 

Nel dettaglio, per l’esercizio in corso la società farmaceutica stima ricavi nella parte alta dell’intervallo compreso tra 1,72 miliardi e 1,78 miliardi di euro. L’EBITDA nel punto medio della forchetta compresa tra 630 e 660 milioni di euro, mentre l’utile netto rettificato è indicato a metà tra 450 e 470 milioni di euro, alla luce della maggior pressione inflazionistica attesa nel secondo semestre dell’anno.

 

Tutte le ultime su: primo semestre 2022 , recordati
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.