NAVIGA IL SITO

Recordati, i conti del 2023. Saldo dividendo 2024 di 0,63 euro

Inoltre, Recordati ha fornito le stime finanziarie per il biennio 2024/2025. Gli elementi della strategia del gruppo rimangono invariati

di Redazione Soldionline 19 mar 2024 ore 13:17

recordati_7Recordati ha comunicato i risultati finanziari definitivi del 2023 e ha fornito i target finanziari per il biennio 2024/2025.

 

Nel dettaglio, la società farmaceutica ha chiuso lo scorso anno con ricavi netti per 2,08 miliardi di euro, in aumento del 12,4% rispetto agli 1,85 miliardi ottenuti l’anno precedente o +14% a perimetro omogeneo e a cambi costanti (+9,6% escludendo l’impatto della Turchia), in linea con la parte alta dell’intervallo di guidance rivista al rialzo a maggio del 2023.

Il margine operativo lordo è aumentato del 14,4%, passando da 672,8 milioni a 769,6 milioni di euro; di conseguenza, la marginalità è migliorata dal 36,3% al 37%, riflettendo la maggiore leva operativa.

Recordati ha terminato il 2023 con un utile netto di 389,2 milioni di euro, in crescita del 24,6% rispetto ai 312,3 milioni contabilizzati l’anno precedente, trainato dalla performance operativa e dai minori costi non ricorrenti rispetto al 2022. L’utile netto rettificato è stato pari a 524,6 milioni di euro (+10,8%), al di sopra dell'intervallo di guidance.

A fine 2023 l’indebitamento netto della società farmaceutica era salito a 1,58 miliardi di euro, rispetto agli 1,42 miliardi di inizio anno, in seguito all’esborso di 707 milioni in seguito al pagamento up-front di 245 milioni per il nuovo accordo di vendita e distribuzione con GSK per la commercializzazione di Avodart e Combodart/Duodart. Nell’intero 2023 la generazione di cassa è stata pari a 456 milioni di euro.

 

Inoltre, Recordati ha fornito le stime finanziarie per il biennio 2024/2025.

Nel dettaglio, per l’esercizio in corso la società farmaceutica stima ricavi compresi tra 2,26 miliardi e 2,32 miliardi di euro. L’EBITDA è stimato tra 830 e 860 milioni di euro, con una marginalità nell'ordine del 37%, mentre l’utile netto rettificato è indicato tra 550 e 570 milioni di euro.

Con l’attuale portafoglio prodotti, Recordati prevede di generare ricavi superiori a 2,4 miliardi di euro entro il 2025, con margine EBITDA nell'ordine del 37%.

Gli elementi della strategia del gruppo rimangono invariati, combinando la crescita organica con operazioni mirate di M&A e business development.

 

Il consiglio di amministrazione di Recordati ha deliberato di proporre all’assemblea degli azionisti il pagamento di un dividendo 2024 (relativo all'esercizio 2023) di 1,2 euro per azione, da cui vanno detratti gli 0,57 euro staccati a novembre 2023 come acconto.

Il saldo della cedola, pari a 0,63 euro, sarà staccato lunedì 20 maggio 2024, con pagamento dal 22 maggio.

Tutte le ultime su: bilanci 2023 , dividendi , recordati
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.