NAVIGA IL SITO

Ratti, utile in aumento nel 2017. Dividendo 2018 di 0,13 euro

di Edoardo Fagnani 15 mar 2018 ore 13:25 Le news sul tuo Smartphone

ratti_2Ratti ha terminato il 2017 con ricavi per 99,41 milioni di euro, in aumento dell’8,9% rispetto ai 91,33 milioni realizzati nell’esercizio precedente, in seguito al forte miglioramento registrato dall'area Luxe (+19,1%). La società ha chiuso lo scorso anno con un utile netto di 5,95 milioni di euro, in forte aumento rispetto ai 3,6 milioni del 2016. L’utile per azione è stato di 0,12 euro.

A fine 2017 l’indebitamento netto era sceso a 813mila euro, rispetto ai 3,79 milioni di inizio anno.

 

I vertici di Ratti hanno anticipato che i primi mesi dell’anno hanno evidenziato un andamento positivo della raccolta ordini, che risulta in crescita rispetto all’esercizio precedente.

 

Il management di Ratti ha proposto la distribuzione del dividendo 2018, relativo all'esercizio 2017, per un ammontare di 0,13 euro per azione, in aumento rispetto agli 0,1 euro assegnati lo scorso anno. La cedola sarà staccata il 21 maggio e messa in pagamento il 23 maggio.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: ratti , bilanci 2017 , dividendi Quotazioni: RATTI
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

Scadenze fiscali settembre 2019 per le pesone fisiche

Scadenze fiscali settembre 2019 per le pesone fisiche

Vediamo quali sono le principali scadenze fiscali per il mese di settembre 2019. Tratteremo in particolare quelle che riguardano le persone fisiche. Continua »