NAVIGA IL SITO

Poste Italiane, i conti del 2019. Dividendo 2020 di 0,463 euro

La società ha chiuso l'esercizio con una crescita dei ricavi e del risultato operativo. In aumento anche il dividendo, il linea con l’impegno del management nel piano strategico al 2022.

di Edoardo Fagnani 6 mar 2020 ore 07:36

poste-italiane-palazzo_1Poste Italiane ha comunicato i risultati economici e finanziari del 2019, esercizio con una crescita dei ricavi e del risultato operativo. In aumento anche il dividendo, il linea con l’impegno del management nel piano strategico al 2022.

 

Nel dettaglio, Poste Italiane ha terminato il 2019 con ricavi per 11,04 miliardi di euro, in aumento dell’1,6% rispetto ai 10,86 miliardi realizzati l’anno precedente. I ricavi normalizzati sono stati pari a 10,66 miliardi di euro (+3,2% rispetto all'esercizio del 2018), con un mix di ricavi ricorrenti e sostenibili nei settori chiave. In forte miglioramento il risultato operativo, che è cresciuto da 1,5 miliardi a 1,77 miliardi di euro (+18,4%), beneficiando di una riduzione dei costi operativi; il dato è stato superiore all’obiettivo di 1,6 miliardi previsto per il 2019. Poste Italiane ha terminato scorso esercizio con un utile netto di 1,34 miliardi di euro, in calo del 4% rispetto agli 1,4 miliardi contabilizzati nel 2018; al contrario, l’utile netto normalizzato è salito del 7,3% a 1,26 miliardi di euro.

Nel solo quarto trimestre 2019 i ricavi sono cresciuti dell’1,2% a 2,95 miliardi di euro, mentre l’utile netto normalizzato è stato pari a 367 milioni di euro.

 

A fine 2019 la posizione finanziaria netta era positiva per 5,67 miliardi di euro, rispetto ai 5,37 miliardi di inizio anno.

Sempre fine anno le Attività Finanziarie Totali risultavano pari a 536 miliardi di euro (+22 miliardi rispetto a dicembre 2018), grazie a dinamiche favorevoli di mercato e a 2,9 miliardi di raccolta netta positiva. Poste Italiane ha segnalato un’accelerazione della spesa per investimenti pari a 734 milioni di euro (+36,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).

 

Il management di Poste Italiane ha comunicato che gli obiettivi del 2020 sono stati aggiornati in funzione della continua crescita della redditività sottostante, tenendo conto della visibilità, ad oggi, sugli sviluppi della situazione del COVID-19 (coronavirus).

Per l’esercizio in corso i vertici della società stimano ricavi per 11,1 miliardi di euro; un risultato operativo (EBIT) di 1,8 miliardi e un utile netto di 1,3 miliardi.

 

Il management di Poste italiane ha proposto la distribuzione del dividendo 2020 (relativo all'esercizio 2019) per un totale complessivo di 0,463 euro per azione, in aumento del 5% rispetto all’ammontare distribuito lo scorso anno (0,441 euro) e in linea con gli impegni del piano Delivery 2022. Poste Italiane ha ricordato che a novembre era stato staccato un acconto sul dividendo 2020 pari a 0,154 euro per azione. Di conseguenza, il saldo della cedola sarà di 0,309 euro e sarà staccato lunedì 22 giugno 2020 (pagamento il 24 giugno).

 

LEGGI ANCHE: Dividendi 2020 FTSEMib: entità e calendario degli stacchi

Tutte le ultime su: poste italiane , bilanci 2019 , dividendi
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Fattura elettronica, chi ha l'obbligo di emetterla e come deve adempiervi

La fattura elettronica è il documento fiscale telematico che deve essere emesso per la cessione di un bene o la prestazione di un servizio. Tutto quello da sapere

da

ABCRisparmio

Bonus bebè 2020: come fare domanda, requisiti e importi

Bonus bebè 2020: come fare domanda, requisiti e importi

Dal 2020 possono usufruire dell’assegno mensile di sostentamento, meglio noto come “Bonus Bebè”, tutte le famiglie senza limiti reddituali Continua »