NAVIGA IL SITO

Popolare di Sondrio, i conti dei primi nove mesi del 2021

di Redazione Lapenna del Web 10 nov 2021 ore 07:16 Le news sul tuo Smartphone

banca-popolare-di-sondrioLa Popolare di Sondrio ha comunicato i risultati finanziari dei primi nove mesi del 2021, periodo chiuso con un utile netto di 201,47 milioni di euro, in crescita del 212,7% rispetto ai 64,45 milioni contabilizzati nello stesso periodo dello scorso anno.

Il risultato netto della gestione finanziaria e assicurativa è salito da 459,4 milioni a 663,4 milioni di euro.

In forte crescita anche il margine di intermediazione, passato da 554,86 milioni a 754,59 milioni di euro.

 

A fine settembre 2021 i finanziamenti netti verso la clientela ammontavano a 30,6 miliardi di euro, in aumento del 4,2% rispetto ai 29,38 miliardi di inizio anno.

Alla stessa data i crediti deteriorati netti erano pari a 939 milioni di euro (-14% rispetto agli 1,1 miliardi di inizio anno) e costituivano il 3,07% del totale dei crediti, con una copertura del 58,05%. Alla stessa data le attività finanziarie, rappresentate da titoli di proprietà e derivati, ammontavano 13,49 miliardi (+27,8% rispetto al valore di inizio anno). L’esposizione dell’istituto nei confronti della BCE era pari a 8,87 miliardi di euro.

A fine settembre 2021 i fondi propri di vigilanza erano pari a 3,38 miliardi di euro, mentre il Common Equity Tier 1 era pari al 16,53% (phased-in, 16,44% fully phased).

 

Il management della Popolare di Sondrio ritiene sussistano le condizioni per raggiungere a fine anno un risultato in ulteriore crescita con un ROE target in area 8%.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.