NAVIGA IL SITO

Pirelli, i dati finanziari del 2023. Dividendo 2024 di 0,198 euro

L'esercizio ha visto una crescita dei principali indicatori economici, risultati generalmente migliori del consensus degli analisti.

di Redazione Soldionline 6 mar 2024 ore 13:39

pirelli_11Pirelli ha diffuso i risultati finanziari del 2023, esercizio che ha visto una crescita dei principali indicatori economici, risultati generalmente migliori del consensus degli analisti.

Il management ha proposto la distribuzione di un dividendo 2024 (relativo all’esercizio 2023) di 0,198 euro per azione.

 

Il gruppo degli pneumatici ha terminato lo scorso anno con ricavi per 6,65 miliardi di euro, in aumento dello 0,5% rispetto ai 6,62 miliardi ottenuti l’anno precedente e superiori al target di 6,6 miliardi indicati dal management, grazie al forte miglioramento del price/mix. La crescita organica dei ricavi è stata pari al 6,8% (-6,3% l’impatto derivante dai cambi e dall’iperinflazione in Argentina e Turchia). I ricavi High Value sono stati pari al 75% del totale (dal 71% del 2022). Il consensus degli analisti, pubblicato sul sito Internet della società e aggiornato al 15 febbraio 2024, indicava un fatturato di 6,63 miliardi di euro.

In aumento anche il margine operativo lordo adjusted, che cresciuto da 1,41 miliardi a 1,45 miliardi di euro (+2,7%); di conseguenza, la marginalità è migliroata dal 21,3% al 21,7%. Il consensus degli analisti indicava un EBITDA adjusted di 1,45 miliardi di euro e una marginalità del 21,9%.

L’EBIT adjusted è salito da 977,8 milioni a un miliardo di euro, con un margine Ebit adjusted pari al 15,1%, grazie al miglioramento delle leve interne (price/mix ed efficienze) che ha più che compensato le negatività dello scenario esterno (materie prime e inflazione). Gli analisti indicavano un EBIT adjusted di 991 milioni di euro e una marginalità del 15% (in linea con le indicazioni del management).

Pirelli ha terminato il 2023 con un utile netto di 495,9 milioni di euro, rispetto ai 435,9 milioni di euro contabilizzati l’anno precedente, in seguito al miglioramento della performance operativa e ai benefici derivanti dal Patent Box; l’utile per azione di 0,48 euro. L’utile netto adjusted è stato pari a 595,4 milioni.

 

A fine 2023 l’indebitamento netto di Pirelli era sceso a 2,26 miliardi di euro, rispetto ai 2,55 miliardi di inizio anno. Il consensus degli analisti indicava un indebitamento di 2,29 miliardi di euro.

Pirelli ha segnalato che il margine di liquidità di 2,98 miliardi di euro garantisce la copertura delle scadenze sul debito verso banche e altri finanziatori almeno fino al 1° trimestre del 2028.

Nell’intero 2023 le attività operative di Pirelli hanno generato cassa per 1,02 miliardi di euro (1,01 miliardi nel 2022), mentre gli investimenti materiali e immateriali (Capex) sono stati pari a 405,7 milioni di euro.

 

Il management di Pirelli ha proposto la distribuzione di un dividendo 2024 (relativo all’esercizio 2023) di 0,198 euro per azione, per un ammontare complessivo di 198 milioni di euro; la cedola sarà staccata lunedì 24 giugno 2024, con pagamento dal 26 giugno.

Al prezzo di chiusura del titolo Pirelli del 5 marzo 2024 (5,74 euro), il dividendo proposto garantisce un rendimento del 3,45%.

 

Inoltre, il consiglio di amministrazione di Pirelli ha approvato l’aggiornamento del piano industriale per il biennio 2024-2025.

Tutte le ultime su: bilanci 2023 , dividendi , pirelli
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.