NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » MPS, i numeri del primo semestre 2018

MPS, i numeri del primo semestre 2018

L'istituto ha chiuso il periodo in esame con un utile netto di 288,5 milioni di euro. A fine giugno i crediti deteriorati lordi si erano ridotti a circa a 19,8 miliardi

di Edoardo Fagnani 3 ago 2018 ore 11:03

Il Monte dei Paschi di Siena ha comunicato i risultati del primo semestre del 2018, periodo chiuso con un utile netto di 288,5 milioni di euro, rispetto al rosso di 3,24 miliardi contabilizzato nello stesso periodo dello scorso anno, in seguito a minori rettifiche di valore nette per deterioramento di attività finanziarie.

Lo scorso semestre il margine di interesse è sceso del 3,7% a 870 milioni di euro, per effetto soprattutto della dinamica negativa degli attivi fruttiferi, in particolare degli impieghi commerciali (contrazione dei volumi medi e calo dei relativi rendimenti). Tuttavia, nel solo secondo trimestre il margine di interesse è cresciuto del 6,4%, per l’aumento dei volumi e maggiori proventi da titoli.

Complessivamente i ricavi del Monte dei Paschi di Siena sono scesi del 7,8% a 1,71 miliardi di euro.

 

monte-dei-paschiA fine giugno il Common Equity Tier1 Ratio era sceso al 13%, rispetto al 14,8% di inizio anno, in conseguenza all’aumento dello spread tra Btp e Bund. Alla stessa data il patrimonio netto si era ridotto a 9 miliardi di euro, rispetto ai 10,4 miliardi di inizio anno, in seguito alla revisione di alcuni principi contabili.

Sempre a fine giugno gli impieghi alla clientela del Monte dei Paschi di Siena ammontavano a circa 87 miliardi di euro, sostanzialmente stabili rispetto a fine dicembre 2017.

Alla stessa data i crediti deteriorati lordi del Monte dei Paschi di Siena erano pari a circa a 19,8 miliardi di euro, in flessione sia rispetto a fine dicembre 2017 (-23,1 miliardi di euro) che al 31 marzo 2018 (-22,8 miliardi di euro) essenzialmente per effetto del deconsolidamento delle posizioni a sofferenza oggetto di cessione (proformando i valori al 31 marzo 2018 e al 31 dicembre 2017 del perimetro IFRS5 l’aggregato risulta sostanzialmente stabile).

Sempre al 30 giugno 2018 l’esposizione netta in termini di crediti deteriorati si è attestata a 8,7 miliardi di euro, in flessione sia rispetto a fine dicembre 2017 (-6,1 miliardi di euro) che al 31 marzo 2018 (-4,6 miliardi di euro).

Alla stessa data la percentuale di copertura dei crediti deteriorati si è attestata al 56,0%, in riduzione rispetto al 31 dicembre 2017 (pari a 65,5%) e rispetto al 31 marzo 2018 (pari a 68,8%) a seguito dell’ avvenuto deconsolidamento dei crediti oggetto di cessione.

In calo il Texas ratio (Crediti deteriorati lordi / (patrimonio netto – avviamento + accantonamenti su crediti deteriorati), che è sceso dal 112,2% al 99,8%.

 

I vertici del Monte dei Paschi di Siena hanno precisato che prosegue la riduzione dei crediti deteriorati, dopo il completamento del processo di cartolarizzazione da 24,1 miliardi di euro secondo le tempistiche previste nel Piano di Ristrutturazione.

In particolare, è in corso la vendita fino a un massimo di 3,7 miliardi di euro di sofferenze leasing e small ticket (rispetto agli obiettivi 2018 di 2,6 miliardi di euro del Piano di Ristrutturazione) con chiusura prevista entro l’anno.

Nel corso della conference call a commento dei risultati semestrali, il direttore finanziario del Monte dei Paschi di Siena ha anticipato la possibilità di procedere con l'emissione di bond senior e Tier2 a partire da settembre.

Tutti gli articoli su: monte dei paschi di siena Quotazioni: BCA MPS
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia rappresenta il documento che attesta la temporanea impossibilità al lavoro. È redatto dal medico curante, il quale provvederà a inviarlo all’INPS Continua »

da

ABCRisparmio

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »