NAVIGA IL SITO

Marr, i conti dei primi sei mesi del 2020

di Edoardo Fagnani 3 ago 2020 ore 15:15 Le news sul tuo Smartphone

marr_5Marr – società di distribuzione alimentare quotata al segmento STAR - ha comunicato i risultati finanziari del primo semestre del 2020, periodo chiuso con ricavi per 447,11 milioni di euro, in flessione del 43,6% rispetto ai 793,01 milioni ottenuti nei primi sei mesi dello scorso anno, in seguito al blocco delle attività turistiche e di ristorazione a seguito delle misure di contenimento della pandemia da Covid-19 attuate in Italia a partire dalla fine di febbraio. In forte contrazione anche il margine operativo lordo, che è sceso da 56,33 milioni a 542mila euro; di conseguenza, la marginalità è peggiorata dal 7,1% allo 0,1%. Marr ha terminato il semestre con un risultato netto (escluse le quote di terzi) negativo per 14,01 milioni di euro, rispetto all’utile di 27,77 milioni contabilizzato nei primi sei mesi del 2019.

A fine giugno 2020 l’indebitamento netto della società era salito a 262,63 milioni di euro, dai 196,02 milioni di inizio anno. Nell’intero semestre le attività operative dell’azienda hanno assorbito cassa (prima della distribuzione dei dividendi) per 65,78 milioni di euro.

 

I vertici di Marr hanno segnalato che a fronte di un primo semestre in cui si è registrata una flessione media dei ricavi vicina al 50% rispetto al pari periodo dell’anno precedente, gli ultimi singoli tre mesi hanno presentato un trend degno di essere approfondito. In particolare la flessione in maggio è stata del 75%, in giugno del 46% e in luglio del 28%.

Il management ha segnalato che nel mese di giugno l’utile per azione è stato positivo.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: marr , primo semestre 2020