NAVIGA IL SITO

Kinexia chiude in rosso i primi nove mesi del 2014

di Edoardo Fagnani 17 nov 2014 ore 07:54 Le news sul tuo Smartphone

kinexia2Kinexia ha chiuso i primi nove mesi del 2014 con ricavi per 48,86 milioni di euro, in leggera crescita rispetto ai 48,69 milioni ottenuti nello stesso periodo dell’esercizio precedente. Il margine operativo lordo si è ridotto dell’1%, passando da 12,32 milioni a 12,2 milioni di euro. La società ha terminato il periodo gennaio-settembre con una perdita netta di 1,27 milioni di euro, risultato che si confronta con l’utile di 1,3 milioni contabilizzato nei primi nove mesi dell’anno precedente. La società ha precisato che il rosso è dovuto alle perdite per circa 1,4 milioni di euro conseguite nel settore della produzione di energie rinnovabili da biomassa agricola, non più ritenuta core e in fase di dismissione.
A fine settembre l’indebitamento netto balzato a 147,87 milioni di euro, rispetto ai 92,29 milioni di inizio anno, per effetto, principalmente dell’avvenuta incorporazione della controllante Sostenya in Kinexia e dal conseguente consolidamento del gruppo Waste Italia.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: kinexia , terzo trimestre 2014

Guide Lavoro

L'anticipo del TFR: quanto e quando è possibile chiederlo

Il lavoratore può chiedere al datore di lavoro anche un anticipo del TFR (il Trattamento di Fine Rapporto) mentre ancora sta lavorando per lui. La richiesta deve essere presentata per iscritto

da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »