NAVIGA IL SITO

Isagro chiude in perdita il 2013, delibera aumento di capitale

di Edoardo Fagnani 4 mar 2014 ore 17:18 Le news sul tuo Smartphone
isagro_1Nel 2013 Isagro ha realizzato ricavi per 139,78 milioni di euro, in contrazione del 6% rispetto ai 149,32 milioni registrati nell’esercizio precedente. Il management stimava di chiudere l’anno con un fatturato di circa 135 milioni di euro. In flessione anche il margine operativo lordo che è sceso da 19,05 milioni a 14,84 milioni di euro (-22%). Di conseguenza, la marginalità si è ridotta dal 12,8% al 10,6%. Isagro ha terminato lo scorso anno con una perdita netta di 4,33 milioni di euro, rispetto all’utile di 399mila euro del 2012.
Nel solo quarto trimestre i ricavi sono cresciuti dell’8% a 24,02 milioni di euro.
A fine 2013 l’indebitamento netto del gruppo era sceso a 53,93 milioni di euro, in aumento rispetto ai 61,96 milioni di inizio anno.

Il management ha confermato le attese di una ripresa del trend di crescita del fatturato a partire dall’esercizio in corso e stima che i ricavi del primo trimestre del 2014 saranno superiori a quelli registrati nello stesso periodo dello scorso anno.

Inoltre, il consiglio di amministrazione ha deciso di convocare l’assemblea straordinaria per deliberare un aumento di capitale che avrà luogo nel primo semestre del corrente esercizio per un importo massimo di 29 milioni di euro, mediante emissione congiunta di azioni ordinarie e di “Azioni Sviluppo”(queste ultime in numero non inferiore a quello delle azioni ordinarie) che saranno offerte in opzione ai soci. Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: isagro , bilanci 2013