NAVIGA IL SITO

Generali, tutti i numeri dei primi nove mesi 2019

La trimestrale di Generali è stata migliore delle attese degli analisti, con riferimento ai premi lordi e al risultato operativo.

di Edoardo Fagnani 7 nov 2019 ore 07:47

Generali ha diffuso i risultati dei primi nove mesi del 2019. La compagnia assicurativa ha terminato il periodo in esame con una crescita dei premi lordi e della redditività.

 

CONTI GENERALI PRIMI NOVE MESI 2019: REDDITIVITA' IN MIGLIORAMENTO

generali_11Generali ha terminato il periodo in esame con un utile netto di 2,16 miliardi di euro, in aumento del 16,6% rispetto agli 1,86 miliardi contabilizzati nei primi nove mesi dello scorso anno, in conseguenza ai proventi derivanti dalle cessioni di Generali Leben e delle attività in Belgio (475 milioni di euro). Di conseguenza, l'utile netto normalizzato sarebbe stato pari a 1,87 miliardi di euro (+6,2%).

In miglioramento anche il risultato operativo, che nel periodo gennaio-settembre è cresciuto del 9,1%, passando da 3,61 miliardi a 3,93 miliardi di euro, grazie al positivo sviluppo di tutti i segmenti di business. In particolare, l'incremento nel segmento Asset Management (+16,8%) è dovuto alla crescita delle masse gestite e al consolidamento dei ricavi delle nuove boutique.

I premi lordi complessivi nei primi nove mesi del 2019 sono aumentati del 3,2%, passando da 49,73 miliardi a 51,38 miliardi di euro, per effetto della crescita registrata nel ramo danni (+4,3%).

 

CONTI GENERALI PRIMI NOVE MESI 2019: IL CONSENSUS

La trimestrale di Generali è stata migliore delle attese degli analisti, con riferimento ai premi lordi e al risultato operativo.

Il consensus degli analisti, pubblicato sul sito internet della compagnia assicurativa, indicava premi lordi per 50,73 miliardi di euro (minimo di 50,24 miliardi, massimo di 52,13 miliardi di euro), per il periodo gennaio-settembre. Il risultato operativo era previsto a 3,88 miliardi di euro, mentre l’utile netto normalizzato era stimato a 1,88 miliardi.

 

CONTI GENERALI PRIMI NOVE MESI 2019: I DATI PATRIMONIALI

A fine settembre il patrimonio netto di Generali ammontava a 29,32 miliardi di euro, in forte aumento dai 23,6 miliardi di inizio anno, in conseguenza all’aumento della riserva per utili attribuibili alle attività finanziarie disponibili per la vendita derivante principalmente dall’andamento dei titoli obbligazionari.

Sempre a fine settembre il Preliminary Regulatory Solvency Ratio (parametro che indica la solidità patrimoniale della compagnia assicurativa) era pari al 204%, in calo rispetto al 217% di inizio anno, in conseguenza all’impatto dei cambiamenti regolamentari, oltre alle varianze di mercato – con il calo dei tassi di interesse non totalmente compensato dal restringimento degli spread governativi.

Alla stessa data gli Asset under Management complessivi di Generali hanno raggiunto quota 632,55 miliardi di euro, dai 488,33 miliardi di inizio anno, grazie anche allo sviluppo degli Asset Under Management di parti terze, che sono balzati a 161,27 miliardi.

 

Tutte le ultime su: generali , terzo trimestre 2019
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »