NAVIGA IL SITO

Fincantieri, i conti del primo semestre 2020

di Redazione Soldionline 31 lug 2020 ore 08:26 Le news sul tuo Smartphone

fincantieri_2Fincantieri ha comunicato i risultati finanziari del primo semestre del 2020.

La società ha terminato il periodo in esame con ricavi per 2,37 miliardi di euro, in flessione del 15,6% rispetto ai 2,81 miliardi ottenuti nei primi sei mesi dello scorso anno; il management ha precisato che, nonostante la pandemia da Covid-19, non ci sono state cancellazioni di ordini, mentre c’è stato uno slittamento del programma produttivo con conseguente flessione dei ricavi (quantificabile in circa 790 milioni di euro), a seguito del fermo delle attività. In forte contrazione il margine operativo lordo, passato da 227 milioni a 119 milioni di euro, in seguito alla mancata contribuzione di circa euro 65 milioni dovuta al fermo produttivo e allo slittamento delle commesse navali nel periodo di chiusura; di conseguenza la marginalità si è ridotta dall’8,1% al 5%.

La società ha terminato il primo semestre del 2020 con una perdita netta (esclusa la quota di terzi) di 135 milioni di euro rispetto all’utile di 16 milioni contabilizzato nei primi sei mesi dello scorso esercizio; il risultato finale adjusted è stato negativo per 29 milioni di euro.

 

A fine giugno 2020 l’indebitamento netto era salito a 980 milioni di euro, dai 736 milioni di inizio anno, in seguito alle dinamiche tipiche del capitale circolante relativo alla costruzione di navi da crociera, accentuato dallo slittamento della data di consegna di una unità cruise prevista nel semestre e di parte degli incassi commerciali attesi nel periodo.

Gli investimenti effettuati nel corso del semestre sono stati pari a 120 milioni di euro.

Sempre a fine giugno il portafoglio ordini complessivo ammontava a 37,9 miliardi di euro, circa 6,5 volte i ricavi del 2019.

 

I vertici di Fincantieri prevedono che nella seconda metà del 2020 i volumi produttivi dei cantieri italiani del gruppo possano tornare in linea con quelli ante Covid-19.

Il management ha aggiunto che il piano industriale 2020-2024 sarà finalizzato non appena sarà possibile un’analisi più puntuale delle ripercussioni nel medio-lungo termine delle conseguenze dell’emergenza Covid-19 sul contesto macroeconomico e sui comparti operativi in cui il gruppo opera.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: fincantieri , primo semestre 2020