NAVIGA IL SITO

Fiera Milano, i conti del 2020

di Edoardo Fagnani 15 mar 2021 ore 14:18 Le news sul tuo Smartphone

fiera-milano_2Fiera Milano – società quotata al segmento STAR - ha comunicato i dati economici e finanziari del 2020, esercizio chiuso con ricavi per 73,64 milioni di euro, in forte calo rispetto ai 279,71 milioni ottenuti l’anno precedente, per effetto delle significative variazioni subite dal calendario fieristico e congressuale dovute all’evoluzione epidemiologica da Covid-19 che ha provocato la cancellazione di numerose manifestazioni e lo svolgimento in forma ridotta di quelle tenutesi nei mesi di settembre e ottobre. In forte contrazione anche il margine operativo lordo, che è sceso da 106,05 milioni a 10,44 milioni di euro. La società ha terminato lo scorso esercizio con un risultato netto (esclusa la quota di terzi) negativo per 33,94 milioni di euro, risultato che si confronta con l’utile di 34,43 milioni contabilizzato nel 2019.

A fine 2020 l’indebitamento netto era pari a 473,4 milioni di euro, rispetto ai 405,05 milioni di inizio anno. Nell’intero esercizio le attività operative hanno assorbito cassa per 54,36 milioni di euro.

 

Il management di Fiera Milano ha segnalato che, nel caso di una ripartenza delle manifestazioni in presenza nel secondo trimestre 2021, prevede un fatturato annuo nell’ordine di 180-200 milioni di euro (stimando una capacità espositiva netta di circa 1 milione di metri quadrati), un EBITDA in un range di 40 e 50 milioni di euro e una posizione finanziaria netta (ante effetti IFRS 16) compresa fra 5 e -5 milioni di euro.

Qualora, invece, l’emergenza sanitaria non dovesse terminare nel breve periodo, compromettendo quindi la possibilità di confermare gli eventi programmati nei mesi di maggio e giugno, la ripresa delle attività avverrebbe a partire dal mese di settembre. In tal caso il fatturato atteso sarebbe compreso fra 160 e 180 milioni, a causa della perdita di circa 100mila metri quadrati, l’EBITDA sarebbe compreso in un range di 35-45 milioni di euro mentre la posizione finanziaria netta (indebitamento) ante effetti IFRS 16 sarebbe compresa fra 0 e 10 milioni di euro.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: fiera milano , bilanci 2020