NAVIGA IL SITO

Ferrari, i conti dei primi nove mesi e le stime per il 2023

Sulla base dei risultati ottenuti nel periodo in esame il management del Cavallino Rampante ha rivisto nuovamente al rialzo le stime finanziarie per il 2023

di Redazione Soldionline 2 nov 2023 ore 13:19

ferrari2_2Ferrari ha comunicato i dati finanziari dei primi nove mesi del 2023, periodo chiuso con ricavi e redditività in forte miglioramento.

Sulla base dei risultati ottenuti nel periodo in esame il management del Cavallino Rampante ha rivisto nuovamente al rialzo le stime finanziarie per il 2023.

 

Ferrari, ricavi e redditività nei primi nove mesi del 2023

Ferrari ha chiuso il periodo gennaio-settembre con ricavi netti per 4,45 miliardi di euro, in aumento del 19% rispetto ai 3,73 miliardi ottenuti nei primi nove mesi dell’esercizio precedente (+19% anche a cambi costanti). Nel periodo in esame il Cavallino Rampante ha consegnato 10.418 vetture (+5% rispetto ai primi nove mesi del 2022).

Il margine operativo lordo adjusted è salito del 32% a 1,72 miliardi di euro; di conseguenza, la marginalità è balzata dal 35% al 38,7%.

Il risultato operativo adjusted si è attestato a 1,25 miliardi di euro, in aumento del 34% su base annua, con un margine sui ricavi al 28% dal 24,9% dei primi nove mesi dell’anno precedente.

Ferrari ha terminato i primi tre trimestri del 2023 con un utile netto adjusted di 963 milioni di euro (+34% rispetto ai 718 milioni contabilizzati nello stesso periodo dello scorso anno).

 

Ferrari, i dati finanziari del 3° trimestre 2023

Nel solo 3° trimestre del 2023 i ricavi di Ferrari sono aumentati del 23,5% a 1,54 miliardi di euro, con un incremento delle vendite del 9% (3.459 le vetture consegnate nel periodo in esame). A cambi costanti il fatturato trimestrale sarebbe aumentato del 25,8%.

Il margine operativo lordo adjusted è salito del 37% a 595 milioni di euro, con una marginalità del 38,6%.

L’utile netto adjusted è salito a 332 milioni di euro (+46%).

 

Ferrari, indebitamento industriale a fine settembre 2023

A fine settembre 2023 l’indebitamento industriale netto era salito a 233 milioni di euro, dai 207 milioni di euro di inizio anno. Alla stessa data la liquidità complessiva disponibile era pari a 1,61 miliardi di euro, incluse le linee di credito committed e inutilizzate per 600 milioni.

Nei primi nove mesi del 2023 il free cash flow industriale è stato pari a 708 milioni.

 

Ferrari, migliorate le stime per il 2023

Sulla base dei risultati ottenuti nei primi nove mesi del 2023 il management di Ferrari ha migliorato nuovamente le stime finanziarie per l’esercizio in corso.

Il Cavallino Rampante prevede di chiudere il 2023 con ricavi nell’ordine dei 5,9 miliardi di euro (da una precedente indicazione di 5,8 miliardi), mentre il margine operativo lordo adjusted dovrebbe superare i 2,25 miliardi di euro (2,19-2,22 miliardi la precedente forchetta), con una marginalità superiore al 38%. La previsione sul risultato operativo adjusted è stata portata a oltre 1,57 miliardi di euro, mentre l’utile netto per azione adjusted è stimato superiore ai 6,55 euro (da una precedente indicazione di 6,25-6,4 euro).

Il flusso di cassa industriale è previsto a oltre 0,9 miliardi di euro.

Il management ha segnalato che il portafoglio ordini si estende a tutto il 2025.

Tutte le ultime su: ferrari , terzo trimestre 2023
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.