NAVIGA IL SITO

Esprinet, i numeri del 2015. Dividendo 2016 di 0,15 euro

di Edoardo Fagnani 21 mar 2016 ore 19:23 Le news sul tuo Smartphone

esprinet_2Esprinet ha chiuso il 2015 con ricavi per 2,69 miliardi di euro, in aumento del 18% rispetto ai 2,29 miliardi ottenuti nell’esercizio precedente. In crescita del 13% il risultato operativo, che è salito da 41,09 milioni a 46,5 milioni di euro. Di conseguenza, la marginalità si è ridotta dall’1,8% all’1,7%. In aumento l’utile netto, che è passato da 26,81 milioni a 30,04 milioni di euro (+12%). Il risultato dello scorso anno aveva beneficiato di voci straordinarie per 1,84 milioni di euro. L’utile per azione è stato di 0,59 euro.
A fine 2015, la posizione finanziaria era positiva per 185,91 milioni di euro, in miglioramento rispetto al valore positivo di 130,28 milioni di inizio anno, in scia al miglioramento del livello del capitale circolante puntuale al 31 dicembre 2015.

I vertici di Esprinet prevedono di chiudere l’esercizio in corso con ricavi in crescita e un miglioramento della redditività.

Il management di Esprinet ha proposto la distribuzione del dividendo 2016, relativo all'esercizio 2015, per un ammontare di 0,15 euro, in aumento rispetto agli 0,125 euro assegnati lo scorso anno. La cedola sarà staccata il 9 maggio e messa in pagamento l’11 maggio.

LEGGI ANCHE: I dividendi 2016 della borsa italiana

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: esprinet , bilanci 2015 , dividendi

Guide Lavoro

Cos'è e come funziona Inarcassa

Inarcassa è la cassa nazionale di previdenza ed assistenza per ingegneri e architetti che svolgono la loro attività come liberi professionisti e non godono di altra copertura assicurativa

da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »