NAVIGA IL SITO

ERG, i conti del 2023. Dividendo 2024 di un euro

L’indebitamento finanziario netto a fine 2024 è atteso nel range tra 1,75 miliardi e 1,85 miliardi di euro, inclusivo della distribuzione del dividendo

di Redazione Soldionline 13 mar 2024 ore 07:51

erg_logoERG ha comunicato i risultati economici e finanziari relativi al 2023.

La società energetica quotata al FTSEMib ha terminato l’esercizio in esame con ricavi adjusted per 741 milioni di euro, in aumento rispetto ai 714 milioni (dato rivisto) ottenuti nell’esercizio precedente, grazie al contributo derivante dalle acquisizioni effettuate nel secondo semestre 2022 e nel 2023, all’entrata in esercizio dei parchi sviluppati internamente ed entrati in esercizio a partire dal secondo semestre 2022 e alla migliore ventosità riscontrata nel periodo in tutte le geografie, in parte compensato dai prezzi di mercato in forte riduzione in tutti i Paesi. In aumento anche il margine operativo lordo adjusted, passato da 502 milioni a 520 milioni di euro (+4%). Il management ha segnalato che il risultato si è collocato nella parte alta della guidance comunicata al mercato, grazie al pieno contributo della nuova capacità installata nel corso del 2022 e 2023. ERG ha chiuso il 2023 con un utile netto adjusted di 219 milioni di euro, in aumento rispetto ai 145 milioni contabilizzati nel 2022; l'utile netto reported è stato di 179 milioni di euro

Nel solo 4° trimestre 2023 ERG ha contabilizzato un utile netto adjusted di 76 milioni di euro (rispetto ai 13 milioni del 2022).

A fine 2023 l’indebitamento netto adjusted era salito a 1,45 miliardi di euro, in riduzione rispetto agli 1,43 miliardi di inizio anno. Il management di ERG ha precisato che la variazione riflette principalmente l’effetto delle acquisizioni di due parchi fotovoltaici in Spagna (184 milioni), gli investimenti del periodo (305 milioni) principalmente correlati allo sviluppo sui progetti di Repowering in Italia, i dividendi distribuiti agli azionisti (1542 milioni) compensati dal positivo flusso di cassa del periodo (495 milioni), che include l’incasso a seguito della regolazione finanziaria di alcuni strumenti derivati di copertura oltreché gli effetti legati alle operazioni di cessione del business termoelettrico, perfezionata il 17 ottobre 2023.

Nell’intero esercizio gli investimenti sono stati pari a 489 milioni (946 milioni nel 2022) e si riferiscono principalmente all’acquisizione di parchi solari (184 milioni) in Spagna avvenute nel mese di giugno 2023, alle attività di sviluppo organico e mantenimento (305 milioni rispetto ai 307 milioni del 2022), correlati alle attività di costruzione in Italia per 47 MW Greenfield e di Repowering sui parchi italiani per circa 269 MW di nuova capacità eolica (di cui 92 MW già completati), oltreché alle attività di completamento delle costruzioni dei parchi eolici entrati in esercizio tra fine 2022 e inizio 2023 in UK per circa 179 MW e Svezia per 62 MW.

 

Nel complesso per l’esercizio 2024 ERG stima un margine operativo lordo nell’intervallo compreso tra 520 e 580 milioni. Gli investimenti per il 2024 sono previsti nel range compreso tra 550 e 600 milioni.

L’indebitamento finanziario netto a fine 2024 è atteso nel range tra 1,75 miliardi e 1,85 miliardi di euro, inclusivo della distribuzione del dividendo ordinario di un euro per azione.

 

Sulla base di questi risultati il management di ERG ha proposto la distribuzione di un dividendo 2024 (relativo all’esercizio 2024) di un euro per azione; la cedola sarà staccata lunedì 20 maggio 2024 con pagamento dal 22 maggio.

Tutte le ultime su: bilanci 2023 , dividendi , erg
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.