NAVIGA IL SITO

Enel, i numeri dei primi nove mesi del 2019. C'è l'acconto sul dividendo

I vertici di Enel hanno confermato target economico-finanziari per il 2019 e hanno apprivato la distribuzione dell'acconto sul dividendo 2020

di Edoardo Fagnani 12 nov 2019 ore 18:12

Enel ha comunicato i risultati dei primi nove mesi del 2019, valutati dal management del colosso elettrico in linea con gli obiettivo previsti nel piano strategico per il triennio 2019/2021.

I vertici di Enel hanno confermato target economico-finanziari per il 2019 e hanno apprivato la distribuzione dell'acconto sul dividendo 2020 (relativo all'esercizio 2019).

 

ENEL PRIMI NOVE MESI 2019 - IL CONTO ECONOMICO

enel-logo-marchioIl colosso elettrico ha terminato il periodo in esame con ricavi per 57,12 miliardi di euro, in aumento del 3,4% rispetto ai 55,25 miliardi ottenuti nei primi tre trimestri del 2018. Enel ha precisato che l’incremento è dovuto principalmente alle attività di Infrastrutture e Reti, in particolare in America Latina, per il contributo di Enel Distribuição São Paulo in Brasile e per la risoluzione di temi regolatori pregressi in Argentina, nonché alle attività di Generazione Termoelettrica e Trading, prevalentemente in Italia.

In forte aumento il margine operativo lordo (+10,5%), passato da 12.01 miliardi a 13,27 miliardi di euro. La crescita è collegata al risultato di Enel Distribuição São Paulo e ai cambiamenti regolatori in Brasile ed Argentina, oltre all’incremento dei margini nella generazione nucleare e dalla crescita del mercato libero.

Enel ha terminato il periodo gennaio-settembre con un utile netto di 813 milioni di euro, rispetto ai 3,02 miliardi contabilizzati nei primi nove mesi del 2018, per effetto essenzialmente dell’adeguamento di valore effettuato su alcuni impianti a carbone. L’utile netto ordinario è cresciuto del 14,1% a 3,3 miliardi di euro.

 

ENEL PRIMI NOVE MESI 2019 - SALE L'INDEBITAMENTO

A fine settembre l’indebitamento netto di Enel era salito a 46,51 miliardi di euro, rispetto ai 41,09 miliardi di inizio anno per effetto degli investimenti nel periodo, del pagamento dei dividendi, dei tassi di cambio sfavorevoli, oltre che per l’applicazione dei nuovi principi contabili.

Sempre a fine settembre, l’incidenza dell’indebitamento finanziario netto sul patrimonio netto complessivo, il cosiddetto rapporto debt to equity, è pari a 0,97 (0,86 al 31 dicembre 2018).

Nei primi nove mesi del 2019 Enel ha investito complessivamente 6,59 miliardi di euro, in aumento di 1,43 miliardi rispetto allo stesso periodo del 2018.

 

ENEL PRIMI NOVE MESI 2019 - LE STIME

Sulla base di questi risultati i vertici di Enel hanno confermato target economico-finanziari per il 2019.

Nel dettaglio, il valore atteso dell’EBITDA ordinario consolidato per l’esercizio 2019 è pari a circa 17,8 miliardi di euro, superiore al target di Piano, pari a circa 17,4 miliardi.

L’utile netto ordinario è stimato a circa 4,8 miliardi di euro.

 

ENEL PRIMI NOVE MESI 2019 - ACCONTO SUL DIVIDENDO 2020

Il management di Enel ha approvato la distribuzione dell'acconto sul dividendo 2020 (reelativo all'esercizio 2019). I vertici hanno deliberato la distribuzione di una cedola di 0,16 euro per azione, che sarà staccata il 20 gennaio e messa in pagamento il 22 gennaio. L'anticipo sul dividendo è in crescita del 14,3% rispetto all’acconto distribuito a gennaio del 2019.

Enel ha precisato che l’ammontare dell’acconto sul dividendo è coerente con la politica dei dividendi contemplata dal Piano Strategico 2019-2021, che prevede l’erogazione di un dividendo complessivo sui risultati dell’esercizio 2019 pari all’importo più elevato tra 0,32 euro per azione e il 70% del risultato netto ordinario.

Tutte le ultime su: enel , terzo trimestre 2019 , dividendi
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »