NAVIGA IL SITO

Enel, i numeri dei primi nove mesi del 2018. C'è l'acconto sul dividendo 2019

L’ammontare della cedola, che sarà staccata il 21 gennaio 2019, è stato fissato in 0,14 euro.

di Edoardo Fagnani 6 nov 2018 ore 18:06

Enel ha comunicato i risultati dei primi nove mesi del 2018, chiusi con ricavi, redditività e indebitamento in crescita.

Il management ha deliberato la distribuzione di un acconto sul dividendo 2019 (relativo all’esercizio 2018).

 

CONTI ENEL NOVE MESI 2018 - RICAVI E UTILE IN AUMENTO

enel-logoNel dettaglio, il colosso elettrico ha chiuso il periodo gennaio-settembre con ricavi per 55,25 miliardi di euro, in aumento del 2% rispetto ai 54,19 miliardi ottenuti negli stessi mesi dello scorso anno. Il management ha precisato che l’incremento è dovuto principalmente alle variazioni di perimetro dovute all’acquisizione di Eletropaulo a giugno 2018 e di EnerNOC, oggi Enel X North America, ad agosto 2017, e ai maggiori proventi nella distribuzione in Italia e Spagna, che hanno più che compensato la riduzione dei volumi delle attività di trading su commodities e l’effetto cambi negativo, in particolare in Sud America.

In miglioramento anche il margine operativo lordo di Enel (+6%), che è salito da 11,45 miliardi a 12,13 miliardi di euro, in conseguenza alla crescita delle rinnovabili, ai proventi derivanti dalla cessione dell’80% del capitale di otto società-progetto in Messico, all’aumento dei margini realizzati in Brasile dopo l’acquisizione di Eletropaulo e negli USA dopo l’acquisizione di EnerNOC.

L’utile netto è balzato da 2,62 miliardi a 3,02 miliardi di euro (+15,1%).

 

CONTI ENEL NOVE MESI 2018 - CRESCE L'INDEBITAMENTO

In forte crescita l’indebitamento netto di Enel, che a fine settembre ha raggiunto i 43,12 miliardi di euro, rispetto ai 37,41 miliardi di inizio anno. La differenza tra i due valori è dovuta alle acquisizioni realizzate nel periodo, in particolare della società brasiliana Eletropaulo, all’offerta pubblica di acquisto sulla totalità delle azioni della controllata Enel Generación Chile, realizzata nell’ambito del processo di riorganizzazione delle partecipazioni societarie del Gruppo in Cile, al pagamento dei dividendi relativi all’esercizio 2017, agli investimenti del periodo e all’effetto cambi negativo.

Alla stessa data l’incidenza dell’indebitamento finanziario netto sul patrimonio netto complessivo, il cosiddetto rapporto debt to equity, è pari a 0,90 (0,72 al 31 dicembre 2017).

Nei primi nove mesi del 2018 gli investimenti del colosso elettrico sono stati pari a 5,16 miliardi di euro, in calo dai 5,52 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno, in seguito ai minori investimenti in impianti eolici e solari in Brasile, Perù e Nord America a seguito del completamento degli impianti già in costruzione nel 2017.

 

CONTI ENEL NOVE MESI 2018 - L'ACCONTO SUL DIVIDENDO 2019

Il management di Enel ha deliberato la distribuzione di un acconto sul dividendo 2019 (relativo all’esercizio 2018). L’ammontare della cedola, che sarà staccata il 21 gennaio 2019, è stato fissato in 0,14 euro.

Inoltre, i vertici di Enel hanno ricordato che per l’esercizio 2018 è previsto un dividendo complessivo pari all’importo più elevato tra 0,28 euro per azione e il 70% dell’utile netto ordinario del gruppo.

 

LEGGI ANCHE: I dividendi di fine 2018 e inizio 2019

 

CONTI ENEL NOVE MESI 2018 - LE STIME SUL 2018

Il management di Enel ha precisato che i target di EBITDA e utile netto per il 2018 sono confermati, nonostante un impatto negativo dovuto principalmente all’evoluzione dei cambi.

L’indebitamento finanziario netto a fine anno è stimato tra i 41 e i 42 miliardi di euro, da 1 a 2 miliardi di euro superiore rispetto al target del Piano Strategico 2018-2020.

Tutte le ultime su: enel , terzo trimestre 2018 , dividendi
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »