NAVIGA IL SITO

Enel, i conti (preliminari) dell'esercizio 2019

I dati completi saranno approvati nel CdA in agenda il 19 marzo; in quell’occasione il management determinerà la proposta di destinazione dell’utile d’esercizio.

di Edoardo Fagnani 7 feb 2020 ore 07:25

enel-logo-marchioEnel ha comunicato i risultati preliminari dell’esercizio 2019.

I dati completi saranno approvati nel CdA in agenda il 19 marzo; in quell’occasione il management determinerà la proposta di destinazione dell’utile d’esercizio.

 

Enel, indicazioni su ricavi ed EBITDA

Nel dettaglio, il colosso elettrico ha terminato lo scorso anno con ricavi per 80,3 miliardi di euro, in aumento del 6,1% rispetto ai 75,7 miliardi di euro realizzati nell’esercizio precedente. Enel ha precisato che la variazione è riconducibile all’andamento positivo di Infrastrutture e Reti (in particolare in America Latina) e di Generazione Termoelettrica e Trading in Italia per le maggiori attività di trading e per gli effetti connessi all’applicazione delle recenti interpretazioni dell’International Financial Reporting Interpretations Committee (IFRIC). La variazione positiva è stata solo in parte compensata dai minori ricavi da vendita sui mercati finali in Spagna e Italia.

Il margine operativo lordo ordinario è salito a 17,9 miliardi di euro, in crescita del 10,5% rispetto ai 16,2 miliardi del 2018. L’Ebitda (margine operativo lordo), che include gli effetti delle operazioni straordinarie, è stato pari a 17,7 miliardi di euro (16,3 miliardi di euro nel 2018, +8,6%).

 

Enel, l'indebitamento netto a fine 2019

A fine 2019 l’indebitamento netto era cresciuto a 45,2 miliardi di euro, rispetto ai 41,1 miliardi di inizio anno. Enel ha giustificato l’incremento con il fabbisogno generato dagli investimenti del periodo, l’applicazione dei nuovi principi contabili, l’acquisizione di alcune società dalla joint-venture EGPNA REP, l’andamento sfavorevole dei tassi di cambio e il pagamento di dividendi.

Il management ha precisato che il maggiore indebitamento è stato in parte compensato dai positivi flussi di cassa generati dalla gestione operativa, nonché dalla cessione di talune società di Enel Green Power negli Stati Uniti e in Brasile e della Generazione Termoelettrica in Italia ed in Russia.

 

Il consensus sui conti di Enel

Il consensus degli analisti indicava margine operativo lordo di 17,72 miliardi di euro (con un intervallo di stima compreso tra i 17,3 miliardi e i 17,88 miliardi di euro) e un indebitamento netto di poco inferiore ai 46 miliardi di euro.

Tutte le ultime su: enel , bilanci 2019
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Cosa è il Durc e a chi serve

Il Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva), serve ad attestare la regolarità dei versamenti dovuti a Inps e Inail

da

ABCRisparmio

Cosa è e a cosa serve l'Isee

Cosa è e a cosa serve l'Isee

L’Isee è una sorta di "carta di identità" economica in base alla quale la pubblica amministrazione valuta se un cittadino ha diritto o meno a determinate prestazioni o agevolazioni Continua »