NAVIGA IL SITO

Enel, i conti del 2018. Dividendo 2019 di 0,28 euro

Il management del colosso elettrico ha segnalato che i risultati sono stati in linea con la guidance del gruppo. Confermati i target finanziari per il 2019

di Edoardo Fagnani 22 mar 2019 ore 16:39

I vertici di Enel hanno approvato i risultati del 2018. I risultati hanno evidenziato una crescita del fatturato e della redditività e un aumento dell’indebitamento. Il management del colosso elettrico ha segnalato che i risultati sono stati in linea con la guidance del gruppo.

Confermati i target finanziari per il 2019.

 

ENEL, CONTI ECONOMICI DEL 2018

enel-logoEnel ha chiuso il 2018 con ricavi pari a 75,67 miliardi di euro, in aumento dell’1,4% rispetto ai 74,64 miliardi di euro realizzati nell'esercizio precedente, grazie a maggiori ricavi dal business delle rinnovabili, del mercato libero in Italia, nonchè per effetto delle variazioni di perimetro, in particolare per l’acquisizione di Eletropaulo (oggi Enel Distribuição São Paulo). Questi fattori hanno più che compensato l’andamento negativo dei cambi, in particolare in Sud America.

Il margine operativo lordo è stato pari a 16,35 miliardi di euro, in miglioramento del 4,5% rispetto ai 15,65 miliardi di euro del 2017. La variazione è essenzialmente riconducibile ai migliori margini ottenuti nelle rinnovabili, nei mercati finali in Italia e Spagna, nel business della distribuzione (prevalentemente per le variazioni di perimetro), nonché per effetto della politica di efficienza perseguita dal gruppo.

In forte aumento l'utile netto, che è balzato da 3,78 miliardi a 4,79 miliardi di euro (+26,7%), in seguito ai minori oneri finanziari netti, degli adeguamenti di valore delle partecipazioni valutate con il metodo del patrimonio netto, nonchè della minore incidenza fiscale. L'utile netto ordinario di Enel è salito del 9,5% a 4,06 miliardi di euro.

 

CONTI ENEL, SALE IL DEBITO A FINE 2018

A fine 2018 l’indebitamento finanziario netto ha toccato i 41,09 miliardi di euro, in aumento del 9,8% a 37,41 miliardi di euro rilevati a inizio anno, per effetto delle acquisizioni realizzate nel periodo, in particolare della società brasiliana Enel Distribuição São Paulo, dell’offerta pubblica di acquisto sulla totalità delle azioni della controllata Enel Generación Chile realizzata nell’ambito del processo di riorganizzazione delle partecipazioni societarie del gruppo in Cile, degli investimenti del periodo, nonchè dell’effetto cambi negativo. Al 31 dicembre 2018, l’incidenza dell’indebitamento finanziario netto sul patrimonio netto complessivo, il cosiddetto rapporto debt to equity, era pari a 0,86 (0,72 al 31 dicembre 2017).

Nell'intero 2017 gli investimenti sono stati pari a 8,15 miliardi di euro, in calo dello 0,3% rispetto agli 8,13 miliardi dello scorso anno.

 

CONTI ENEL, DIVIDENDO 2019

Il management di Enel ha proposto la distribuzione di un dividendo 2019, relativo all'esercizio 2018, per un ammontare di 0,28 euro per azione, comprensivo dell'acconto di 0,14 euro assegnato a gennaio 2019; il saldo della cedola, pari a 0,14 euro per azione sarà staccato il 22 luglio e messo in pagamento il 24 luglio. Sulla base del prezzo di chiusura di Enel del 21 marzo (5,58 euro) il dividendo complessivo garantisce un rendimento del 5%.

Il monte dividendi risulta quindi pari a circa 2,85 miliardi di euro, a fronte di un utile netto ordinario di gruppo (ossia riconducibile alla sola gestione caratteristica) pari a 4,06 miliardi, in linea con la politica dei dividendi per l’esercizio 2018 annunciata al mercato, che prevedeva il pagamento di un dividendo pari all’importo più elevato tra 0,28 euro per azione e il 70% del risultato netto ordinario del gruppo.

 

ENEL, CONFERMATE LE STIME 2019

Sulla base di questi conti Enel ha confermato i target finanziari per il 2019.

Il colosso elettrico punta a chiudere l'esercizio in corso con un Ebitda ordinario di 17,4 miliardi di euro e un utile netto ordinario di circa 4,8 miliardi.

Il dividendo minimo per azione sarà pari a 0,32 euro.

Inoltre, il management di Enel ha segnalato un’accelerazione degli investimenti come contributo alla crescita industriale nelle rinnovabili, in particolare in Nord America, con investimenti globali in aumento di oltre il 35% rispetto al 2018 e il proseguimento degli investimenti nelle reti, in particolare in Italia e Sud America.

Tutte le ultime su: enel , bilanci 2018 , dividendi Quotazioni: ENEL
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Il contratto di tirocinio: forma, durata, retribuzione e dimissioni

Il contratto di tirocinio rappresenta la formula con cui si realizzano gli stage e per questo è noto anche come contratto di stage. Questo contratto prevede infatti che il tirocinante sia educato a svolgere un’attività lavorativa.

da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »