NAVIGA IL SITO

Emak, cresce l'utile nel 2013: dividendo di 0,025 euro

di Edoardo Fagnani 14 mar 2014 ore 14:06 Le news sul tuo Smartphone
emak_2Nel 2013 Emak ha realizzato un giro d’affari di 355,03 milioni di euro, in leggero aumento rispetto ai 354,78 milioni registrati nell’esercizio precedente. I vertici dell’azienda prevedevano di chiudere il 2013 con ricavi compresi tra i 355 milioni e i 360 milioni di euro. In miglioramento il margine operativo lordo che è salito da 28,8 milioni a 34,2 milioni di euro. Emak ha chiuso lo scorso anno con un utile netto (esclusa la quota di terzi) di 10,33 milioni di euro, risultato che si confronta con gli 8,64 milioni del 2012. L’utile per azione è stato di 0,063 euro.
A fine 2013 l’indebitamento netto del gruppo era sceso a 76,38 milioni di euro, rispetto ai 99,87 milioni di inizio anno, grazie a una generazione di cassa di 35,38 milioni di euro nell’intero esercizio.

I vertici dell’azienda hanno mostrato un cauto ottimismo per il 2014 e hanno manifestato la volontà di migliorare ulteriormente la marginalità operativa.

Il management di Emak ha proposto la distribuzione di un dividendo di 0,025 euro per azione, in aumento rispetto agli 0,02 assegnati lo scorso anno. La cedola sarà staccata il 2 giugno e messa in pagamento il 5 giugno.

LEGGI ANCHE: I dividendi 2014 della borsa italiana Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: emak , bilanci 2013 , dividendi