NAVIGA IL SITO

Diasorin, i numeri dei primi nove mesi del 2018

di Edoardo Fagnani 7 nov 2018 ore 15:45 Le news sul tuo Smartphone

diasorin-logoDiasorin ha diffuso i dati dei primi nove mesi del 2018, chiusi con un fatturato di 494 milioni di euro, in aumento del 5,4% rispetto ai 468,6 milioni registrati nei primi nove mesi dello scorso anno; a parità di tassi di cambio il giro d’affari sarebbe salito del 9,1%. Il margine operativo lordo è cresciuto del 2,7%, passando da 182,2 milioni a 187,1 milioni di euro; tuttavia, la marginalità è scesa dal 38,9% al 37,9%. L’utile netto è aumentato da 95,7 milioni a 116,8 milioni di euro (+22%); l’utile per azione è stato pari a 2,54 euro. Diasorin ha precisato che il risultato finale ha beneficiato della riduzione dell’aliquota fiscale americana, applicabile dall’esercizio in corso e del positivo impatto derivante dal Patent Box in Italia.

Nel solo terzo trimestre il fatturato di Diasorin è salito del 9% a 162,8 milioni di euro (+9,5% a parità di tassi di cambio), mentre l’utile netto è aumentato del 22,7% a 35,9 milioni.

 

A fine settembre la posizione finanziaria netta di Diasorin era positiva per 128,8 milioni di euro, in peggioramento rispetto ai 149,3 milioni di inizio anno, principalmente a seguito dell’acquisto e vendita di azioni proprie a servizio del piano di stock options per 65,5 milioni. Nei primi nove mesi del 2018 le attività operative dell’azienda hanno generato un flusso di cassa di 125,9 milioni di euro, rispetto ai 133,4 milioni dello stesso periodo del 2017. Gli investimenti sono stati pari a 30,1 milioni.

 

Diasorin ha confermato le stime per il 2018. Il fatturato dovrebbe registrare una crescita nell’ordine del 9% rispetto al 2017 a cambi costanti. Il margine operativo lordo, invece, dovrebbe aumentare del 12%, sempre a cambi costanti.

Il management ha precisato che l’eventuale rinvio all’esercizio 2019 di alcune grandi gare presso paesi serviti tramite distributori potrebbe influenzare negativamente la chiusura dei conti dell’esercizio 2018. Senza trascurare l'impatto derivante dalle sanzioni decise dal governo staunitense nei confronti dell'Iran, paese dove Diasorin ha una presenza importante.

Nel corso della conference call a commento dei risultati trimestrali i vertici di Diasorin hanno segnalato che nei prossimi 12 mesi è previsto un calo del 20% dei volumi dei testi sulla vitamina D negli Stati Uniti, in conseguenza alla modifica delle prescrizioni mediche.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: diasorin , terzo trimestre 2018
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »