NAVIGA IL SITO

De Longhi, sale l'utile nel 2014: dividendo di 0,41 euro

di Edoardo Fagnani 3 mar 2015 ore 14:02 Le news sul tuo Smartphone

delonghi2De Longhi ha chiuso il 2014 con ricavi per 1,73 miliardi di euro, in aumento del 6,8% rispetto agli 1,62 miliardi ottenuti nell’esercizio precedente. A parità di tassi di cambio il fatturato sarebbe cresciuto del 9,7%. Nel solo quarto trimestre i ricavi della società sono cresciuti dell’8,2% a 639,8 milioni di euro (+10% a tassi di cambio costanti). Nel 2014 il margine operativo lordo, comprensivo degli oneri non ricorrenti, è cresciuto da 239 milioni a 259,6 milioni di euro (+8,6%). Di conseguenza, la marginalità è salita dal 14,8% al 15%. De Longhi ha chiuso il 2014 con un utile netto di 126,5 milioni di euro, in aumento dai 116,9 milioni registrati nell’anno precedente.
A fine 2014 la posizione finanziaria netta era positiva per 98 milioni di euro, rispetto all’indebitamento di 9 milioni di inizio anno. Nell’intero esercizio l’attività operativa di De Longhi ha generato un flusso di cassa di 107,8 milioni di euro, al netto di investimenti per 60,8 milioni.

I vertici di De Longhi ritengono che il gruppo abbia la possibilità di continuare lungo il percorso di crescita, sia per linee interne che, potenzialmente, per linee esterne, grazie alla propria solidità patrimoniale e alla capacità di generazione di cassa.

Il management ha proposto la distribuzione di un dividendo 2015, relativo all'esercizio 2014, di 0,41 euro per azione, in aumento rispetto agli 0,4 euro assegnati lo scorso anno. La cedola sarà staccata il 20 aprile e messa in pagamento il 22 aprile.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: de longhi , bilanci 2014 , dividendi
da

SoldieLavoro

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Ma bisogna anche viverci davvero e soprattutto avviare una attività economica. In questa guida ecco come funzionerà il cosiddetto "Reddito di residenza attiva" Continua »

da

ABCRisparmio

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Ne sentiremo parlare nei prossimi mesi. Perché la riforma del cuneo fiscale fa parte del programma del nuovo governo. Vediamo cos'è il cuneo fiscale e perché tagliarlo Continua »