NAVIGA IL SITO

Cofide, balzo dell'utile nel primo semestre 2015

di Edoardo Fagnani 27 lug 2015 ore 17:58 Le news sul tuo Smartphone

cofide_2Cofide, la holding della famiglia De Benedetti, ha terminato il primo semestre del 2015 con ricavi per 1,29 miliardi di euro, in aumento del 7,3% rispetto agli 1,2 miliardi ottenuti nello stesso periodo dell’esercizio precedente. In forte miglioramento il margine operativo lordo, che è cresciuto del 15,1%, passando da 104 milioni a 119,7 milioni di euro. Di conseguenza, la marginalità è salita dall’8,6% al 9,3%. In forte aumento anche l’utile netto, che ha raggiunto i 20,33 milioni di euro dai 580mila euro dei primi sei mesi del 2014.
A fine giugno l’indebitamento netto era salito a 234,6 milioni di euro, rispetto ai 145,61 milioni di inizio anno. Sempre a fine giugno il patrimonio netto di pertinenza del gruppo ammontava a 560,4 milioni di euro.

I vertici di Cofide hanno segnalato che l’andamento del gruppo nella seconda metà del 2015 sarà influenzato dall’evoluzione ancora incerta del quadro economico italiano, il cui impatto è significativo in particolare sul settore media, nonché dall’andamento dei principali mercati automobilistici mondiali per il settore della componentistica.
Il management ritiene che nell’esercizio la holding dovrebbe tornare a conseguire un risultato netto positivo rispetto alla perdita del 2014, fatti salvi eventi di natura straordinaria al momento non prevedibili.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: cofide , primo semestre 2015