NAVIGA IL SITO

CIR, i conti del primo trimestre 2020

di Edoardo Fagnani 24 apr 2020 ore 12:38 Le news sul tuo Smartphone

cir_3CIR, la holding della famiglia De Benedetti, ha comunicato i risultati del primo trimestre del 2020, periodo chiuso con ricavi pari a 531,48 milioni di euro, in leggero aumento rispetto ai 530,21 milioni ottenuti nei primi tre mesi dello scorso anno. In particolare, Nel trimestre KOS ha incrementato i ricavi, grazie all’acquisizione di Charleston in Germania realizzata nel 2019. Al contrario, il margine operativo lordo è sceso del 5%, passando da 69,5 milioni a 66,2 milioni di euro, in conseguenza alla sospensione delle attività di Sogefi e degli impatti dell’emergenza sanitaria sul gruppo KOS nel mese di marzo; di la marginalità si è ridotta al 12,5%. La holding ha terminato il trimestre con una perdita netta di 12,15 milioni di euro, rispetto all’utile di 3,77 milioni contabilizzato nei primi tre mesi del 2019.

L’indebitamento netto di CIR, a fine marzo 2020, ammontava a 1,16 miliardi di euro, rispetto agli 1,13 miliardi di inizio anno. Sempre a fine marzo il patrimonio netto di CIR ammontava a 770,7 milioni di euro.

 

Il management di CIR non ha fornito indicazioni per il 2020, in seguito all’attuale stato di incertezza sull’evoluzione a livello globale della pandemia e delle misure che i governi dei differenti paesi adotteranno per la fase di ripresa.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: cir , primo trimestre 2020