NAVIGA IL SITO

CIR, i conti del 2019

di Edoardo Fagnani 9 mar 2020 ore 14:58 Le news sul tuo Smartphone

cir_3CIR, la holding della famiglia De Benedetti, ha comunicato i risultati del 2019, esercizio chiuso con ricavi pari a 2,11 miliardi di euro, in leggera flessione rispetto ai 2,12 miliardi ottenuti nell’esercizio precedente. Il calo è dovuto in particolare alla contrazione dei ricavi di Sogefi (-3,3%). Al contrario, il margine operativo lordo è salito, passando da 257,7 milioni a 290,3 milioni di euro. La holding ha terminato il 2019 con una perdita netta di 122,4 milioni di euro, rispetto all’utile di 22,6 milioni contabilizzato nel 2018; escludendo le voci straordinarie relative alla cessione di GEDI il risultato finale sarebbe stato positivo per 14,3 milioni di euro.

 

L’indebitamento netto, a fine 2019, ammontava a 1,13 miliardi di euro, in aumento rispetto ai 219,8 milioni di inizio anno, in conseguenza all’applicazione dei nuovi principi contabili. Sempre a fine 2019 il patrimonio netto di CIR ammontava a 770,7 milioni di euro.

 

Il management di CIR ha ricordato che l’andamento della holding nel 2020 dipenderà principalmente da quello dei settori in cui operano le partecipazioni strategiche KOS, e Sogefi.

 

Il consiglio di amministrazione di CIR aveva deciso la distribuzione del dividendo 2020 (relativo all’esercizio 2019) di 0,02 euro per azione; tuttavia i vertici hanno ritirato la proposta.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: cir , bilanci 2019 , dividendi