NAVIGA IL SITO

Cementir, i risultati del 2015. Dividendo 2016 di 0,1 euro

di Edoardo Fagnani 10 mar 2016 ore 15:42 Le news sul tuo Smartphone

cementir_3Cementir ha comunicato i risultati definitivi del 2015, esercizio chiuso con ricavi per 969,04 milioni di euro, in aumento del 2,2% rispetto ai 948,01 milioni ottenuti nell’eserrcizio precedente. A cambi costanti il fatturato sarebbe salito del 2,7%. Il margine operativo lordo è salito dello 0,8%, passando da 192,43 milioni a 194,04 milioni di euro. Il dato è stato migliore dei 190 milioni stimati dal management. Tuttavia, la marginalità è peggiorata dal 20,3% al 20%. La società ha terminato lo scorso anno con un utile netto di 67,48 milioni di euro, in diminuzione del 5,8% rispetto ai 71,63 milioni contabilizzati nel 2014, in conseguenza all’aumento delle imposte.
A fine 2015 l’indebitamento netto era sceso a 222,1 milioni di euro, rispetto ai 278,3 milioni di inizio anno. Nel 2015 le attività operative di Cementir hanno generato un flusso di cassa di 131,27 milioni di euro, mentre gli investimenti totali sono stati pari a circa 61,3 milioni di euro.

Per l’esercizio in corso i vertici di Cementir prevedono un margine operativo lordo di circa 190 milioni, mentre l’indebitamento netto dovrebbe scendere a circa 180 milioni, con investimenti industriali programmati per circa 65-70 milioni.

Il management di Cementir ha proposto la distribuzione del dividendo 2016, relativo all'esercizio 2015, per un ammontare di 0,1 euro per azione, confermando la cedola dello scorso anno. Il dividendo staccato il 23 maggio e sarà messo in pagamento il 25 maggio.

LEGGI ANCHE: I dividendi 2016 della borsa italiana

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: cementir , bilanci 2015 , dividendi

Guide Lavoro

Gli incentivi per l'assunzione di lavoratori

La legge riconosce sgravi contributivi per le assunzioni di persone in particolari condizioni. L’incentivo ha un’entità e una durata variabile. In questa guida tutti i bonus attualmente in vigore

da

ABCRisparmio

Il nuovo modello 730 per il 2020

Il nuovo modello 730 per il 2020

Il nuovo modello 730, in forma precompilata, sarà disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, dal prossimo 15 aprile 2020. Ecco le novità introdotto per il 2020 Continua »