NAVIGA IL SITO

Campari, i numeri del primo trimestre 2018

di Edoardo Fagnani 8 mag 2018 ore 11:22 Le news sul tuo Smartphone

campari-logoCampari ha diffuso i dati del primo trimestre del 2018, periodo terminato con ricavi per 336 milioni di euro, in flessione dell’8,2% rispetto ai 366,2 milioni contabilizzati nello stesso periodo dello scorso esercizio. Il management ha precisato che la crescita organica delle vendite è stata pari al 2,2%, mentre l’effetto cambi è stato negativo per il 7,5%, in seguito al progressivo rafforzamento dell’euro rispetto al dollaro. La variazione del perimetro di gruppo ha pesato in negativo per il 2,9%. In contrazione anche il margine operativo lordo rettificato, che è sceso da 78,6 milioni a 74,7 milioni di euro (-5%). Campari ha terminato il primo trimestre dell’anno con un utile ante imposte rettificato di 54,9 milioni di euro, in aumento del dell’1% rispetto ai 54,4 milioni dei primi tre mesi del 2017. L’utile ante imposte è stato pari a 76,5 milioni di euro.

A fine marzo l’indebitamento netto del gruppo era sceso a 938,7 milioni di euro, rispetto ai 981,5 milioni di inizio anno, dopo i proventi dalla cessione del business Lemonsoda, al netto dell’acquisizione di Bisquit e dell’acquisto di azioni proprie.

 

Il management di Campari resta fiducioso sul conseguimento di una performance organica positiva per i principali indicatori di performance, trainata dalla continua sovra performance delle marche a priorità globale e regionale a elevata marginalità nei principali mercati sviluppati.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: campari , primo trimestre 2018