NAVIGA IL SITO

BPER Banca, i conti del 2023. Dividendo 2024 di 0,3 euro

L'esercizio è stato caratterizzato da un generale miglioramento delle principali voci di conto economico e della qualità del credito

di Redazione Soldionline 6 mar 2024 ore 18:43

bper-bancaBPER Banca ha comunicato i risultati finanziari definitivi del 2023, esercizio caratterizzato da un generale miglioramento delle principali voci di conto economico e della qualità del credito.

Il management di BPER Banca ha proposto la distribuzione di un dividendo 2024 (relativo all’esercizio 2023) di 0,3 euro per azione.

 

Nel dettaglio, l’istituto ha terminato lo scorso anno con un utile netto (escluse le quote di terzi) di 1,52 miliardi di euro, risultato che si confronta con gli 1,45 miliardi contabilizzati nel 2022, beneficiando di minori rettifiche di valore per rischio di credito (da 606,64 milioni a 436,26 milioni) e nonostante l’assenza di poste straordinarie. In forte miglioramento anche il risultato della gestione operativa, che è cresciuto da 1,47 miliardi a 2,42 miliardi di euro (+64,3%), mentre i proventi operativi netti sono aumentati del 29% a 5,49 miliardi di euro, in seguito al balzo del margine di interesse (+78,1% a 3,25 miliardi di euro), grazie in particolare all’incremento dello spread commerciale conseguente al rialzo dei tassi di interesse, al limitato impatto sul costo dei depositi e al contributo derivante dal portafoglio di investimenti.

Il cost/income ratio ordinario (rapporto tra gli oneri operativi e proventi operativi netti) è sceso al 50,7%, rispetto al 64,1% dell’anno precedente.

 

A fine 2023 i crediti netti verso la clientela erano pari a 88,2 miliardi di euro (90 miliardi i crediti lordi) in calo del 3,2% rispetto al dato di inizio anno. Il management di BPER Banca ha precisato che la riduzione dei prestiti alle imprese e alle famiglie sconta in particolare il rallentamento della domanda legato all’aumentato livello dei tassi d’interesse e la maggiore percezione di incertezza dell’evoluzione dello scenario macroeconomico.

Alla stessa data l’incidenza dei crediti lordi (NPE Ratio lordo) era pari al 2,4%, in calo rispetto al dato di fine 2022 (3,2%), mentre l’incidenza dei crediti netti verso clientela (NPE ratio netto) risultava pari all’1,2%, in calo rispetto al dato di fine 2022 che si attestava all’1,4%. Il coverage ratio del totale dei crediti deteriorati è sceso a 52,5% dal 57,1% di fine 2022.

Sempre a fine 2023 il Common Equity Tier 1 era pari al 14,5% (12% al 31 dicembre 2022), sulla base di un patrimonio netto di 9,37 miliardi di euro.

Alla stessa data le attività finanziarie ammontavano complessivamente a 28,6 miliardi di euro (20,1% del totale attivo). All’interno dell’aggregato i titoli di debito erano pari a 26,7 miliardi (93,3% del portafoglio complessivo) con una duration pari a 1,9 anni (al netto delle coperture) e includevano 14,9 miliardi riferiti a titoli governativi e di altri enti sovranazionali, di cui 9 miliardi di titoli di Stato italiani.

 

Per l’esercizio 2024 il management di BPER Banca ipotizza una guidance che presenta un margine di interesse in leggero calo, conseguentemente a una potenziale riduzione della forbice bancaria correlata a una politica monetaria meno restrittiva, commissioni nette con una dinamica positiva grazie allo sviluppo dei ricavi da gestione e intermediazione del risparmio e consulenza, oneri operativi in linea a quelli del 2023 rispetto ai quali va considerato il pieno effetto del rinnovo del contratto collettivo nazionale del lavoro del settore creditizio e finanziario.

Con riferimento alla qualità degli attivi il management di BPER Banca prevede di mantenere solidi livelli di copertura e una politica degli accantonamenti improntata alla prudenza con un costo del credito stabile rispetto al 2023.

La redditività netta ordinaria è stimata essere in linea con quella del 2023 al netto dell’impatto delle imposte anticipate per perdite su crediti pari a 380 milioni di euro.

 

Il management di BPER Banca ha proposto la distribuzione di un dividendo 2024 (relativo al bilancio del 2023) di 0,3 euro per azione, in forte aumento rispetto agli 0,12 euro assegnati lo scorso anno. L’ammontare complessivo del dividendo è pari a 424,76 milioni di euro. La cedola sarà staccata lunedì 20 maggio 2024, con pagamento dal 22 maggio.

Sulla base del prezzo di chiusura di BPER Banca del 7 febbraio 2024 (3,538 euro) la cedola garantisce un rendimento dell’8,5%.

Tutte le ultime su: bilanci 2023 , bper banca , dividendi
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.