NAVIGA IL SITO

BPER Banca, i conti del 2018. Dividendo 2019 di 0,13 euro

Il management di BPER Banca ha segnalato che l’attività di erogazione verso la clientela è prevista in moderato incremento, concentrato in particolare sui segmenti dei privati e delle piccole e medie imprese

di Edoardo Fagnani 5 mar 2019 ore 20:23

BPER Banca ha comunicato i risultati definitivi del 2018, confermando i numeri comunicati lo scorso 7 febbraio. Nel dettaglio, l'istituto ha chiuso l'esercizio con un utile netto (escluse le quote di terzi) di 401,95 milioni di euro, in forte aumento rispetto ai 176,44 milioni contabilizzati nell’esercizio precedente, che era stato condizionato da maggiori rettifiche su attività. Il management ha segnalato che l’utile realizzato nel 2018 è il più elevato nella storia dell’istituto.

bper-logoAl contrario, il risultato della gestione operativa è sceso del 5,9%, passando da 742,33 milioni a 698,41 milioni di euro, mentre il margine di interesse è rimasto invariato a 1,12 miliardi.

 

A fine 2018 i crediti alla clientela, al netto delle rettifiche di valore, ammontavano a 47,1 miliardi di euro, in aumento rispetto ai 46,5 miliardi di inizio anno, includendo anche gli effetti delle operazioni di cartolarizzazione di sofferenze della controllata Banco di Sardegna “4Mori Sardegna” e “AQUI”.

Alla stessa data i crediti deteriorati netti (sofferenze, inadempienze probabili e scaduti) era pari a 3,2 miliardi di euro, in diminuzione del 25,2% rispetto al dato di inizio 2018, con un coverage ratio complessivo pari al 54,5% in calo di 4,8 punti rispetto al 1° gennaio 2018 dopo l’entrata in vigore dei nuovi principi contabili.

 

Sempre a fine 2018 il Common Equity Tier 1 era pari al 14,27%, rispetto al 13,62% di inizio anno, sulla base di un patrimonio netto era pari a 4,4 miliardi di euro. Il parametro è ampiamente superiore al requisito SREP 2018 fissato da BCE all’8,125%.

Alla stessa data i titoli di debito erano pari a 16,3 miliardi di euro; di questi, 6,6 miliardi erano riferiti a titoli governativi (5,2 miliardi di euro rappresentati da titoli di Stato italiani).

 

Il management di BPER Banca ha segnalato che l’attività di erogazione verso la clientela è prevista in moderato incremento, concentrato in particolare sui segmenti dei privati e delle piccole e medie imprese.

Inoltre, il margine d’interesse è atteso in marginale crescita, mentre i costi operativi ordinari sono attesi in riduzione per effetto di una forte attività di efficientamento e razionalizzazione le cui dinamiche troveranno piena applicazione nelle attività previste dal nuovo Piano Industriale triennale che verrà presentato il prossimo 28 febbraio.

 

Il management di BPER Banca ha proposto la distribuzione di un dividendo 2019 (relativo al bilancio del 2018) di 0,13 euro per azione, in aumento rispetto agli 0,11 euro assegnati lo scorso anno. L’ammontare complessivo del dividendo è pari a 62,57 milioni di euro. La cedola sarà staccata il 20 maggio e messa in pagamento il 22 maggio.

 

Infine, BPER Banca ha comunicato di aver ricevuto dalla Banca Centrale Europea (BCE), a conclusione del processo annuale di revisione e valutazione prudenziale (“Supervisory Review and Evaluation Process – SREP”), la notifica della nuova decisione in materia di requisiti prudenziali da rispettare su base consolidata. La BCE ha stabilito che, dal 1 marzo 2019, BPER Banca debba mantenere su base consolidata un coefficiente minimo di capitale in termini di Common Equity Tier 1 pari al 9% rispetto al 8,125% del 2018.

Nel corso della conference call a commento dei risultati dal 2018, il numero uno di BPER Banca, Alessandro Vandelli, ha segnalato che a fine 2019 il Common Equity Tier 1 dovrebbe collocarsi tra l'11,5% e l'11,8%, quindi ben al di sopra del coefficiente fissato dalla BCE.

Tutti gli articoli su: bper banca , bilanci 2018 , dividendi Quotazioni: BPER BANCA
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

Scadenze fiscali settembre 2019 per le pesone fisiche

Scadenze fiscali settembre 2019 per le pesone fisiche

Vediamo quali sono le principali scadenze fiscali per il mese di settembre 2019. Tratteremo in particolare quelle che riguardano le persone fisiche. Continua »