NAVIGA IL SITO

BancoBPM, i risultati finanziari del primo trimestre 2020

I vertici del BancoBPM hanno segnalato che, stante l’attuale contesto macroeconomico, gli obiettivi del piano strategico 2020-2023, annunciati all’inizio di marzo, non sono più da considerarsi attuali

di Redazione Soldionline 8 mag 2020 ore 07:23

banco-bpm_2Il BancoBPM ha comunicato i risultati del primo trimestre del 2020 e ha segnalato che gli obiettivi del piano strategico 2020-2023, annunciati all’inizio di marzo, non sono più da considerarsi attuali.

L'AD Giuseppe Castagna ha anticipato che il trimestre in corso sarà il peggiore del 2020.

 

BancoBPM, i conti del primo trimestre 2020

L'istituto ha terminato il periodo in esame con un utile netto di 151,64 milioni di euro, in contrazione del 2,4% rispetto ai 155,41 milioni contabilizzati nei primi tre mesi dello scorso anno; le rettifiche nette su finanziamenti verso clientela sono salite da 151,95 milioni a 213,24 milioni di euro.

In forte miglioramento il risultato della gestione operativa, salito da 410,77 milioni a 525,5 milioni di euro (+27,9%), grazie alla riduzione dei costi operativi.

I proventi operativi sono saliti dell’8,8% a 1,16 miliardi di euro, in conseguenza al forte aumento del risultato netto finanziario (da 72,35 milioni a 206,8 milioni di euro), in seguito alla rivalutazione dei certificates emessi da Banca Akros, che ha comportato la rilevazione di un provento pari a 206 milioni.

 

BancoBPM, gli indicatori patrimoniali a fine marzo 2020

A fine marzo 2020 il Common Equity Tier 1 era sceso al 14,44%, rispetto al 14,76% di inizio anno, in seguito alla riduzione delle riserve da valutazione delle attività finanziarie valutate al fair value con impatto sulla redditività complessiva causata dall’andamento negativo dei mercati registrato nel mese di marzo in concomitanza con l’insorgere dell’emergenza sanitaria Covid-19, in parte bilanciato da una leggera contrazione delle attività ponderate per il rischio.

Sempre a fine marzo 2020 gli impieghi netti alla clientela ammontavano a 108 miliardi di euro, in aumento di 2,2 miliardi rispetto al dato di inizio anno. Alla stessa data i crediti deteriorati erano scesi a 5,4 miliardi di euro, in diminuzione di 115 milioni di euro (-2,1%) rispetto al 31 dicembre 2019. L’indice di copertura dell’intero aggregato dei crediti deteriorati si attestava al 45%, in linea con il valore di inizio anno.

Sempre a fine marzo 2020 l’esposizione del BancopBPM nei titoli di debito sovrani ammontava a 29,6 miliardi di euro, di cui 18,2 miliardi riferiti a titoli di stato italiani: l’incidenza dei titoli governativi italiani era pari al 61,3% rispetto al 58,7% di inizio anno.

 

BancoBPM, piano al 2023 non più attuale

I vertici del BancoBPM hanno segnalato che, stante l’attuale contesto macroeconomico, gli obiettivi del piano strategico 2020-2023, annunciati all’inizio di marzo, non sono più da considerarsi attuali, in quanto elaborati sulla base di ipotesi formulate prima della diffusione su scala planetaria della pandemia da Covid-19. Di conseguenza, la banca predisporrà un nuovo piano industriale una volta che il quadro prospettico sarà meglio definito, così da poterlo basare su nuovi e più aggiornati presupposti sia macroeconomici che di settore.

Il BancoBPM ha segnalato che nell’esercizio, la pressione sul margine di interesse, principalmente attribuibile alle condizioni di mercato, è attesa trovare compensazione nella dinamica dei volumi. Inoltre, il contenimento dei costi operativi, mediante il miglioramento dell’efficienza, continuerà a costituire uno dei principali fattori di attenzione, concorrendo a mitigare la pressione sui risultati della gestione operativa.

 

BancoBPM, le indicazioni dalla conference call

Nel corso della conference call a commento dei risultati del primo trimestre, l’amministratore delegato del BancoBPM, Giuseppe Castagna, ha anticipato che il trimestre in corso sarà il peggiore del 2020 a causa dell’epidemia dovuta al coronavirus.

Il manager auspica di poter fornire indicazioni più precise sul futuro della banca entro il prossimo mese, ma ha puntualizzato che la banca non procederà con operazioni straordinarie.

Tutte le ultime su: bancobpm , primo trimestre 2020
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.