NAVIGA IL SITO

BancoBPM, i numeri del primo semestre 2019

Secondo il management l'utile per azione adjusted dell’intero 2019 è atteso superare gli 0,3 euro. I vertici valutano la possibilità di tornare a distribuire il dividendo

di Edoardo Fagnani 7 ago 2019 ore 07:41

Il BancoBPM ha comunicato i risultati del primo semestre del 2019. La banca ha terminato il periodo in esame con utile in aumento e proventi operativi in calo. In forte diminuzione anche i crediti deteriorati. I vertici dell'istituto valutano la possibilità di tornare a distribuire il dividendo. 

 

SEMESTRALE 2019 BANCOBPM, UTILE IN AUMENTO

banco-bpm_2Nel dettaglio il BancoBPM ha chiuso il primo semestre del 2019 con un utile netto di 593,13 milioni di euro, in aumento del 68,2% rispetto ai 352,58 milioni contabilizzati nei primi sei mesi dello scorso anno; grazie al calo delle rettifiche su finanziamenti verso clientela e plusvalenze lorde conseguite per effetto della riorganizzazione del comparto del credito al consumo (189,5 milioni) e della realizzazione della partnership con Credito Fondiario nella gestione delle attività di recupero dei crediti deteriorati (142,7 milioni).

Al contrario il risultato della gestione operativa è peggiorato da 1,06 miliardi a 738,07 milioni di euro (-30,1%), mentre i proventi operativi sono scesi del 14,9% a 2,08 miliardi di euro, in conseguenza alla riduzione del margine di interese e delle commissioni nette.

 

SEMESTRALE 2019 BANCOBPM, IN CALO I CREDITI DETERIORATI

A fine giugno il Common Equity Tier 1 era salito al 13,7%, rispetto al 12,05% di inizio anno (12% fully phased pro-forma).

Alla stessa data gli impieghi netti alla clientela ammontavano a 105,1 miliardi di euro, in aumento di 1,1 miliardi rispetto al dato di inizio anno.

Sempre a fine giugno i crediti deteriorati erano scesi a 6,2 miliardi di euro, in diminuzione di 537 milioni di euro (-8%) rispetto al 31 dicembre 2018; anno su anno la riduzione delle esposizioni deteriorate nette è di 3,3 miliardi, pari al 34,8%. L’indice di copertura dell’intero aggregato dei crediti deteriorati si attestava al 41,9%, in contrazione rispetto al 43,1% del 31 dicembre 2018.

Al 30 giugno l’esposizione del BancopBPM nei titoli di debito sovrani ammontava a 29,9 miliardi di euro, di cui 19,4 miliardi riferiti a titoli di stato italiani: alla stessa data l’incidenza dei titoli governativi italiani era pari al 64,9% rispetto al 64,1% di dicembre 2018, con un incremento legato in gran parte a posizioni a breve termine ricomprese nel portafoglio di trading.

 

SEMESTRALE 2019 BANCOBPM, LE INDICAZIONI PER L'ESERCIZIO

I vertici del BancoBPM hanno confermato che nei prossimi trimestri il focus operativo dell’istituto resterà concentrato sulla gestione ordinaria, con focus particolare sul core business, continuando a trarre vantaggio dagli effetti sinergici derivati dalla fusione e da quelli derivanti dall’azione di derisking. Inoltre, l’andamento complessivo dei proventi, a meno di tensioni particolari che dovessero avere impatto sul trend primario dei mercati, non dovrebbe evidenziare variazioni significative. Il

Infine, secondo il management l'utile per azione adjusted dell’intero 2019, al netto delle componenti reddituali non ricorrenti, è atteso superare gli 0,3 euro; questo valore risulta sostanzialmente allineato alle attuali proiezioni di consensus di mercato.

 

SEMESTRALE 2019 BANCOBPM, RITORNA IL DIVIDENDO?

Nel corso della conference call a commento dei risultati semestrali il numero uno dell'istituto, Giuseppe Castagna, ha evidenziato che i numeri dei primi sei mesi consentono alla banca di valutare la possibilità di tornare a distribuire il dividendo. Il manager non ha escluso a priori l'alternativa di procedere con un buy back.

Giuseppe Castagna ha aggiunto che entro la fine del 2019 sarà presentato il nuovo piano industriale.

Tutti gli articoli su: bancobpm , primo semestre 2019 Quotazioni: BANCO BPM
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

Scadenze fiscali settembre 2019 per le pesone fisiche

Scadenze fiscali settembre 2019 per le pesone fisiche

Vediamo quali sono le principali scadenze fiscali per il mese di settembre 2019. Tratteremo in particolare quelle che riguardano le persone fisiche. Continua »