NAVIGA IL SITO

Il BancoBPM chiude in utile il 2019: torna il dividendo

Il focus operativo del BancoBPM si concentrerà sulle iniziative caratterizzanti del nuovo Piano Strategico, che verrà presentato a inizio marzo e sarà incentrato su uno sviluppo organico del core business

di Edoardo Fagnani 7 feb 2020 ore 10:33

banco-bpm_2Il BancoBPM ha comunicato i risultati del 2019; l'esercizio ha visto il ritorno all'utile. Inoltre, il management ha deciso di distribuire un dividendo.

 

BancoBPM, il bilancio 2019 chiude in utile

Il BancoBPM ha chiuso il 2019 con un utile netto di 797 milioni di euro, risultato che si confronta con perdita di 59,43 milioni contabilizzata l’anno precedente. Il management ha ricordato che il dato del 2018 comprendeva rettifiche su finanziamenti per 1,94 miliardi di euro; questa voce si è ridotta a 778,3 milioni lo scorso esercizio, per effetto della contrazione delle sofferenze derivante dalle azioni di derisking portate a termine nel precedente anno. L’utile netto adjusted è stato pari a 648,6 milioni di euro.

Il risultato della gestione operativa è peggiorato da 1,98 miliardi a 1,69 miliardi di euro (-14,7%), mentre i proventi operativi sono scesi del 10,1% a 4,29 miliardi di euro, in conseguenza alla riduzione del margine di interesse e delle commissioni nette; escludendo nel confronto le componenti non ricorrenti rilevate al 31 dicembre 2018, la riduzione risulterebbe pari al 4,4%.

 

BancoBPM, la posizione patrimoniale a fine 2019

A fine 2019 il Common Equity Tier 1 era salito al 14,6%, rispetto al 12,05% di inizio anno, per effetto del risultato economico del quarto trimestre e degli effetti della modifica del principio contabile di valutazione del patrimonio immobiliare e artistico.

Escludendo gli impatti della disciplina transitoria, il CET 1 ratio IFRS 9 fully phased è pari al 12,8%.

 

BancoBPM, in calo i crediti deteriorati

Sempre a fine anno gli impieghi netti alla clientela ammontavano a 105,8 miliardi di euro, in aumento di 1,8 miliardi rispetto al dato di inizio 2019. Alla stessa data i crediti deteriorati erano scesi a 5,5 miliardi di euro, in diminuzione di 1,2 miliardi di euro (-17,6%) rispetto al 31 dicembre 2018. L’indice di copertura dell’intero aggregato dei crediti deteriorati si attestava al 45%, in crescita rispetto al 43,1% del 31 dicembre 2018.

Sempre a fine 2019 l’esposizione del BancopBPM nei titoli di debito sovrani ammontava a 26,4 miliardi di euro, di cui 15,5 miliardi riferiti a titoli di stato italiani: l’incidenza dei titoli governativi italiani era pari al 49,7% al 31 dicembre 2019 rispetto al 64,1% di inizio anno.

 

BancoBPM, le prospettive per il 2020

I vertici del BancoBPM hanno segnalato che nei prossimi trimestri il focus operativo dell’istituto si concentrerà sulle iniziative caratterizzanti del nuovo Piano Strategico, che verrà presentato a inizio marzo e sarà incentrato su uno sviluppo organico del core business. Nell’esercizio, la pressione sul margine di interesse, principalmente attribuibile alle condizioni di mercato è attesa trovare compensazione nella crescita delle commissioni. contenimento dei costi operativi, mediante il miglioramento dell’efficienza, continuerà a costituire uno dei principali fattori di attenzione.

Infine, la posizione patrimoniale dell’istituto, unita alla capacità di generare organicamente capitale, permetterà una remunerazione sostenibile degli azionisti.

 

Il dividendo 2020 del BancoBPM

Il BancoBPM ha deciso di tornare a distribuire il dividendo.

Il management ha proposto la distribuzione di un dividendo 2020 (relativo all’esercizio 2019) pari a 0,08 euro per azione, per un ammontare complessivo di 121,21 milioni di euro. Sulla base del prezzo di chiusura delle azioni BancoBPM del 6 febbraio 2020 (2,044 euro) la cedola garantisce un rendimento nell'ordine del 4%.

Il dividendo sarà staccato lunedì 20 aprile 2020 e messa in pagamento il 22 aprile.

 

BancoBPM, le indicazioni dalla conference call

Nel corso della conference call a commento dei risultati del 2019, l'ammonistratore delegato della banca, Giuseppe Castagna, ha segnalato che la decisione di distribuire il dividendo è stata inattesa.

Il manager ha ribadito che la banca continuerà essere focalizzata sul matenimento di un'elevata solidità patrimoniale.

Tutte le ultime su: bancobpm , bilanci 2019 , dividendi
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Cosa è il Durc e a chi serve

Il Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva), serve ad attestare la regolarità dei versamenti dovuti a Inps e Inail

da

ABCRisparmio

Cosa è e a cosa serve l'Isee

Cosa è e a cosa serve l'Isee

L’Isee è una sorta di "carta di identità" economica in base alla quale la pubblica amministrazione valuta se un cittadino ha diritto o meno a determinate prestazioni o agevolazioni Continua »