NAVIGA IL SITO

Banca Sistema, i dati del 2020. Dividendo 2021 di 0,08 euro

di Edoardo Fagnani 12 mar 2021 ore 07:12 Le news sul tuo Smartphone

banca-sistema_2Banca Sistema ha comunicato i risultati finanziari definitivi del 2020, esercizio chiuso con un utile netto di 25,78 milioni di euro, in flessione del 14% rispetto ai 29,72 milioni contabilizzati nell’esercizio precedente, in conseguenza all’aumento dei costi operativi (+9%). Il margine di intermediazione è salito da 100,91 milioni a 101,49 milioni di euro (+1%), in seguito all’aumento delle commissioni nette (+8%). Il risultato netto della gestione finanziaria è sceso da 91,86 milioni a 90,49 milioni di euro (-1%).

Nel solo quarto trimestre l’utile netto è sceso da 8,29 milioni a 6,27 milioni di euro.

 

A fine 2020 il Common Equity Tier 1 regolamentare era pari 12,6%, in aumento rispetto al valore al 30 settembre, in conseguenza al lieve calo degli impieghi ponderati per il rischio (RWA); il parametro risulta ampiamente superiori ai requisiti minimi.

Alla stessa data l’ammontare dei crediti deteriorati lordi era pari a 245,5 milioni di euro (prevalentemente per la crescita degli scaduti, che ha più che compensano il lieve calo delle sofferenze), mentre il rapporto tra le sofferenze nette e il totale della voce crediti verso la clientela era pari all’1%.

Sempre a fine 2020 il totale attivo della banca era pari a circa 3,67 miliardi di euro, in calo del 2% rispetto ai 3,73 miliardi di inizio anno.

 

I vertici di Banca Sistema hanno comunicato che entro la fine del primo trimestre 2021 sarà approvato il nuovo piano industriale.

Il management ha puntualizzato che continuerà a valutare opzioni di crescita anche non organica nelle aree di core business.

 

Il consiglio di amministrazione di Banca Finnat proporrà all’assemblea degli azionisti di accantonare a riserva il 75% dell’utile netto di gruppo (pari a 25,75 milioni di euro) e a dividendo l’importo residuo pari a 6.433.684,16 euro corrispondenti a 0,08 euro per ciascuna azione ordinaria (25% dell’utile di gruppo).

Inoltre, l'assemblea sarà chiamata a deliberare sulla distribuzione del “Monte Dividendo 2019-2020”, ossia del dividendo relativo agli utili riferiti all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2020 e di quello relativo agli utili riferiti all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2019, se sarà confermata dall’assemblea convocata per il 25 marzo 2021 la proposta di rinviare la decisione circa il pagamento del dividendo 2019. In tal caso, la somma dei dividendi riferiti agli esercizi chiusi al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2020 porterebbe il totale del “Monte Dividendo 2019-2020” potenzialmente distribuibile pari a 13.912.842 euro corrispondenti a 0,173 euro per azione. Alla luce della Raccomandazione della Banca d’Italia del 16 dicembre 2020, l’assemblea sarà chiamata a deliberare il pagamento del Monte Dividendo a una data successiva al 30 settembre 2021.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: banca sistema , bilanci 2020 , dividendi