NAVIGA IL SITO

Banca Intermobiliare, i conti del 2018

di Edoardo Fagnani 4 apr 2019 ore 09:16 Le news sul tuo Smartphone

banca-intermobiliareBanca Intermobiliare ha comunicato i risultati definitivi del 2018, esercizio chiuso con una perdita netta di 153,74 milioni di euro, rispetto al rosso di 49,3 milioni contabilizzato nell’esercizio precedente (dato riesposto), per effetto di rettifiche su crediti dovute al deterioramento nel periodo di alcune esposizioni e all’allineamento del portafoglio oggetto di cartolarizzazione al prezzo effettivo di cessione. In forte diminuzione il margine di intermediazione, passato da 85,54 milioni (dato pro forma) a 48,83 milioni di euro (-42,2%), in seguito alla contrazione del margine di interesse (-28,1%) come diretta conseguenza della progressiva riduzione delle esposizioni creditizie verso la clientela e della minore redditività del portafoglio titoli, parzialmente mitigata dalla riduzione dell’onere della raccolta da clientela e banche.

A fine 2018 il Common Equity Tier 1 Ratio era pari al 19,7%, grazie agli interventi di rafforzamento patrimoniale e cessione degli attivi. Sempre a fine 2018 gli impieghi vivi verso la clientela erano scesi a 229,8 milioni di euro. Alla stessa l’esposizione delle “attività deteriorate nette complessive” ammontava a 44,5 milioni di euro.

 

Banca Intermobiliare ha precisato che le incertezze legate alla realizzazione del piano industriale nel 2019, unite alle decisioni, non ancora pervenute, che l'Autorità di Vigilanza potrebbe assumere nell’ambito della “Supervisory Review and Evaluation Process (SREP) Decision”, hanno indotto il socio di maggioranza a rappresentare formalmente alla banca il supporto con cui si impegna ad intervenire, ove si rendesse necessario, con operazioni di rafforzamento patrimoniale.

In questo modo nell’arco dei prossimi dodici mesi, sarà assicurato che siano rispettati i coefficienti patrimoniali regolamentari.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: banca intermobiliare , bilanci 2018

Guide Lavoro

L'anticipo del TFR: quanto e quando è possibile chiederlo

Il lavoratore può chiedere al datore di lavoro anche un anticipo del TFR (il Trattamento di Fine Rapporto) mentre ancora sta lavorando per lui. La richiesta deve essere presentata per iscritto

da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »