NAVIGA IL SITO

Banca Farmafactoring, i conti del 2018 (e il dividendo 2019)

di Edoardo Fagnani 19 feb 2019 ore 12:30 Le news sul tuo Smartphone

banca-farmafactoringBFF Banking Group (Banca Farmafactoring) ha comunicato i risultati definitivi del 2018, esercizio chiuso con un utile netto di 92,15 milioni di euro, in flessione del 3,6% rispetto ai 95,55 milioni contabilizzati nell’esercizio precedente, dato che comprendeva 11,8 milioni di componenti straordinarie nette positive e incassi record di interessi di mora. L’utile netto rettificato sarebbe stato pari a 91,8 milioni di euro (+10%). In leggero calo anche il margine di intermediazione che è sceso da 200,84 milioni a 197,46 milioni.

A fine 2018 i crediti verso la clientela ammontavano a 3,58 miliardi di euro, +19% rispetto 3,02 miliardi di inizio anno. Alla stessa data il totale dei crediti deteriorati (sofferenze, inadempienze probabili, crediti scaduti) – al netto degli accantonamenti – ammontava a 119,7 milioni di euro (dai 94,7 milioni a fine 2017) e si riferisce per il 67% alla Pubblica Amministrazione e ad aziende che operano nel settore pubblico. Il coefficiente di sofferenze nette/crediti netti a fine 2018 era salito all’1,1%. Sempre a fine anno il CET1 Ratio era pari al 10,9%, ampiamente superiore ai requisiti di capitale minimo SREP a livello consolidato (7,175%).

 

Il management di Banca Farmafactoring ha proposto la distribuzione del dividendo 2019, relativo all'esercizio 2018, per un ammontare di 0,539 euro per azione, equivalenti a un payout ratio del 100% sull’utile netto rettificato. La cedola sarà staccata il 1° aprile e messa in pagamento il 3 aprile.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: banca farmafactoring , bilanci 2018 , dividendi