NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Avio, ricavi e ordini in aumento nei primi nove mesi del 2018

Avio, ricavi e ordini in aumento nei primi nove mesi del 2018

di Edoardo Fagnani 8 nov 2018 ore 18:35 Le news sul tuo Smartphone

avio_2Avio ha comunicato i risultati dei primi nove mesi del 2018, periodo chiuso con ricavi per 261,5 milioni di euro, in aumento del 15% al risultato pro-forma ottenuto nei primi tre trimestri dello scorso anno (228,4 milioni di euro). L’incremento dei ricavi è principalmente attribuibile alle attività del lanciatore Vega e all’accelerazione delle attività di sviluppo del nuovo motore P120C, comune ai vettori spaziali Ariane 6 e Vega C di prossima generazione. Il margine operativo lordo reported è salito del 27% a 22,5 milioni di euro.

A fine settembre la posizione finanziaria netta era positiva per 48,7 milioni di euro, rispetto ai 41,7 milioni di inizio anno. Sempre a fine settembre il portafoglio ordini era pari quasi un miliardo di euro, beneficiando di nuovi contratti per un valore complessivo di quasi 300 milioni.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: avio , terzo trimestre 2018 Quotazioni: AVIO
da

SoldieLavoro

Guida completa al contratto di prestazione occasionale: le novità 2018

Guida completa al contratto di prestazione occasionale: le novità 2018

Con prestazione occasionale si intende una fattispecie di contratto attraverso il quale una parte assume l’altra a svolgere un determinato lavoro per un breve periodo di tempo Continua »

da

ABCRisparmio

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »