NAVIGA IL SITO

Comunicato Stampa - Selta si aggiudica commessa da Enel

di La redazione di Soldionline 9 mar 2004 ore 15:52 Le news sul tuo Smartphone
Cadeo (Piacenza), 9 marzo 2004 – L’hi-tech made in Italy mette a segno un successo nel settore dell’automazione e controllo per gli enti elettrici. La SELTA di Cadeo (Piacenza) si è aggiudicata la gara per le prime forniture a TERNA (gruppo Enel) di una nuova tecnologia di controllo e automazione della rete di trasmissione elettrica.

La commessa affidata a SELTA in questa fase è del valore di 8,2 milioni di euro e corrisponde al maggiore dei tre lotti assegnati da TERNA, l’unico vinto da un’azienda europea. Il contratto comprende la progettazione del sistema, la fornitura dei sistemi-pilota e la dotazione delle prime stazioni elettriche. Il mercato dei sistemi di automazione e controllo delle reti elettriche di trasmissione corrisponde ad un business che per i prossimi anni è stimato in circa 400 milioni di euro in Italia e di oltre 3 miliardi in Europa.

“TERNA è il primo dei grandi gestori elettrici nel mondo ad adottare i nuovi sistemi previsti dagli standard internazionali IEC 61850 e l’affermazione da parte di SELTA pone le premesse per la conquista di significative quote anche nei mercati esteri”, sottolinea il presidente del gruppo Selta, Giuseppe Bertolini. “Si tratta di un progetto di grande rilievo per l’industria italiana, che conferma una tradizione di innovazione e tecnologia avanzata”.

La commessa vinta da SELTA nel campo delle reti di trasmissione segue una serie di contratti del valore complessivo di oltre 30 milioni di euro negli ultimi anni per il telecontrollo di oltre 60 mila cabine elettriche della rete secondaria di distribuzione dell’ENEL.

Un sistema di automazione completo
La commessa TERNA riguarda l’automazione, controllo e protezione integrati delle stazioni della rete di trasmissione ad alta e altissima tensione – circa 250 in tutt’Italia – dove transita l’energia elettrica a tensioni di 220 o 380 KV, destinata alla rete di distribuzione. Per ciascuna delle stazioni oggetto dell’intervento, SELTA curerà la progettazione, la realizzazione delle unità di controllo locali (distribuite sugli impianti in prossimità degli organi), la rete locale in fibra ottica e il sistema centrale di supervisione di stazione (SCADA), destinato a operare in modo automatizzato e non presenziato e a scambiare i dati con il sistema di controllo della rete nazionale. Ogni stazione comprende diverse decine di unità di controllo locali (più di cento nelle stazioni di maggior dimensione).

SELTA svilupperà per queste forniture nuove versioni della propria linea di sistemi di acquisizione dati e telecontrollo STCE, particolarmente orientata alle esigenze di automazione delle utilities elettriche e già impiegata dalla stessa TERNA per il controllo da remoto e per il monitoraggio delle stazioni.

SELTA: tecnologie italiane nel mondo
SELTA è il produttore italiano leader nei sistemi di comunicazione e controllo delle reti. L’azienda, fondata nel 1972, ha sede a Cadeo, in provincia di Piacenza, dove sono attive le divisioni per le Reti d’Accesso e per il Controllo e l’Automazione delle reti delle public utilities. A Tortoreto Lido (Teramo) ha sede la divisione Enterprise Networks, maggior produttore italiano di sistemi di comunicazione aziendale.

Oltre ad essere un produttore di riferimento per il telecontrollo delle reti energetiche e in altre reti di servizio, SELTA è anche il maggior produttore italiano di centrali di comunicazione privata (PBX) e di tecnologie DSL simmetriche. A SELTA è stata assegnata l’ultima edizione del premio ANIE per l’innovazione tecnologica nel settore Information & Communication Technology (ICT), attribuito ai sistemi di comunicazione basati sulle tecnologie IP e la convergenza voce-dati. Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.