NAVIGA IL SITO

Comunicato Anima - Modifiche regolamentari

di La redazione di Soldionline 22 mag 2006 ore 15:38 Le news sul tuo Smartphone
COMUNICATO STAMPA Anima SGR: autorizzate le modifiche al Regolamento Unico semplificato dei fondi comuni; introdotto l’High Watermark per il calcolo delle commissioni di incentivo e rimodulate le commissioni di gestione

Milano, 22 maggio 2006 – Si comunica che, in data 18 maggio 2006, la Banca d’Italia ha autorizzato le modifiche al regolamento unico semplificato dei fondi comuni aperti armonizzati gestiti da Anima SGR.

Le modifiche al Regolamento hanno riguardato fra l’altro il regime delle commissioni di incentivo.
In particolare, ai fini del calcolo della provvigione d’incentivo, è stato previsto:
• per i Fondi Anima Fondattivo e Anima Fondimpiego l’introduzione del c.d. “High Watermark Assoluto”, in base al quale la provvigione di incentivo può essere applicata solo se il valore della quota sia superiore a quello più elevato mai raggiunto in precedenza;
• per i Fondi Anima Convertibile, Anima Fondo Trading, Anima America, Anima Europa, Anima Asia e Anima Emerging Markets l’introduzione del c.d. “High Watermark Relativo”, in base al quale la provvigione di incentivo può essere applicata solo se la differenza tra la performance del fondo e quella dell’indice di riferimento sia superiore a quella mai realizzata in precedenza.

L’High Watermark è un sistema di calcolo delle commissioni di incentivo che maggiormente allinea l’interesse dei sottoscrittori a quello della Sgr, in quanto permette di:
- imputare la commissione di incentivo una sola volta - su tutta la vita del fondo - per ogni livello di valore aggiunto creato dalla gestione;
- rendere più equa la distribuzione tra i sottoscrittori delle commissioni di incentivo, attribuendole in contemporanea alla creazione di valore aggiunto;
- eliminare l’incidenza della volatilità sul periodo di calcolo della commissione di incentivo.
Le modifiche apportate al Regolamento hanno riguardato inoltre il regime delle commissioni di gestione dei Fondi.

Le variazioni in aumento delle commissioni di gestione saranno efficaci a decorrere dal 1 settembre 2006, mentre le variazioni in diminuzione delle commissioni di gestione hanno efficacia immediata.

Assumendo invariati nel tempo il patrimonio gestito e il mix di prodotto attuali, si può stimare che il nuovo regime delle commissioni di gestione dovrebbe dar luogo ad un incremento delle commissioni di gestione complessive originate dai fondi comuni aperti di circa il 3-4% per l’esercizio in corso e di circa il 10-12% per gli esercizi successivi. Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.