NAVIGA IL SITO

Comportamento millimetrico del Ftse Mib

Comportamento millimetrico del' indice italiano che, come previsto nell'articolo della scorsa settimana ha prontamente stornato ed è sceso sul livello di supporto di 16800 senza violarlo

di Redazione Soldionline 27 ago 2013 ore 10:34
Di Fabio Pioli, trader professionista, presidente dell’ Associazione Italiana Traders e Piccoli Risparmiatori e titolare di CFI Consulenza Finanziaria Indipendente (www.cfionline.it)

Comportamento millimetrico del' indice italiano che, come previsto nell'articolo della scorsa settimana ( vedi “Prova di forza del Ftse Mib” ) ha prontamente stornato ed è sceso sul livello di supporto di 16800 ( minimo segnato, addirittura  17830 !  ) senza violarlo.
 
Quale sviluppo possiamo attenderci adesso?
 
Avevamo indicato che una tenuta dell'area di 16800 punti sarebbe stata interpretata come un segno di forza del mercato.
Così, è, a nostro avviso, ma solo  temporaneamente; lo diciamo chiaramente: non abbandoniamo assolutamente la prudenza, e questo per motivi esclusivamente tecnici, che spieghiamo più sotto.
 
1) tutto porta nella direzione che siamo alla fine di un movimento ( di rialzo ) e che il movimento successivo di ribasso sia solo temporalmente rimandato, non negato.
 
Infatti ( Figura 1 ), ad esempio utilizzando l'analisi di Elliott come riferimento, possono essere individuati i sotto movimenti del trend principale partito il 21 giugno scorso e che, nell'ipotesi più probabile, necessitano solo di un ultimo impulso prima di concludersi oppure si sono addirittura già conclusi ( occorrerà osservare la forza del mercato per esserne sicuri)
 
s-pmib40
Figura 1- future Ftse Mib, grafico giornaliero
 
2) la negazione della trend line che ha sostenuto questo ciclo sarebbe una valida indicazione della sua fine e dell'inversione di tendenza ( Figura 2 ).
 
s-pmib40-grafico-orario
Figura 2- future Ftse Mib, grafico orario
 
In conclusione, la strategia che CFI adotterà sarà di non mettersi long e attendere semplicemente la fine del ciclo di rialzo, ormai imminente, per inserirsi in short in un nuovo ciclo ribassista in partenza.  Non anticiperemo quindi il movimento ( ciò non va mai fatto) ma entreremo solo  a momento debito sfruttando i precisi segnali operativi di inversione di tendenza,
 
 
Strumenti di analisi: onde di Elliott, supporti e resistenze statici-dinamici, analisi volumi
Tutte le ultime su: analisi tecnica
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.