NAVIGA IL SITO

Collocamento Enel Green Power, i numeri del 2009

Ricavi in crescita lo scorso esercizio, mentre la redditività ha evidenziato un andamento altalenante. Indebitamento netto in forte riduzione

di Edoardo Fagnani 20 ott 2010 ore 15:53
Fatturato
Ricavi in crescita per Enel Green Power lo scorso esercizio.
La società ha chiuso il 2009 con un giro d’affari di 1,9 miliardi di euro, in aumento del 6,7% rispetto agli 1,78 miliardi dell’esercizio precedente. Enel Green Power ha precisato che la voce relativa al fatturato si riferisce prevalentemente alla produzione e vendita di energia da fonti eoliche, idriche e geotermiche, nonché alle attività di impiantistica e franchising svolte dalla Business Unit Enel.si. Resta preponderante la parte relativa ai ricavi per vendita di energia, che lo scorso anno ha rappresentato il 76,5% del fatturato di Enel Green Power.
Il dato proforma, predisposto per rappresentare i potenziali effetti dell’acquisizione del 60% del capitale sociale di Ecyr (oggi Enel Green Power España) formalizzata il 22 marzo 2010, evidenzia per la società un fatturato di oltre 2,1 miliardi nel 2009.
Il giro d’affari Enel Green Power è continuato a crescere anche nel 2010. La società ha chiuso il primo semestre dell’anno con ricavi per 1,04 miliardi di euro, rispetto ai 940 milioni della prima metà dello scorso anno. Il tasso di crescita è stato del 10,5%.

Tabella - I principali dati di conto economico di Enel Green Power nel biennio 2008/2009

Dati in milioni di euro

(Fonte: Enel Green Power)

Esercizio 2009 (proforma)

Esercizio
2009

Esercizio
2008

Variazione 2009/2008

Fatturato

2109,00
1895,00
1776,00
6,7%

EBITDA (Margine Operativo Lordo)

1331,00
1207,00
1141,00
5,8%

EBITDA Margin

63,1%
63,7%
64,2%

-0,6%

EBIT (Risultato Operativo)

822,00
791,00
723,00
9,4%

EBIT Margin

39,0%
41,7%
40,7%
1,0%

Utile Netto

453,00
418,00
810,00

-48,4%

Margin

21,5%
22,1%
45,6%

-23,6%




Redditività
L’andamento della redditività di Enel Green Power è stato contrastato.
Il margine operativo lordo nel 2009 ha superato gli 1,2 miliardi di euro, in aumento del 5,8% rispetto agli 1,14 miliardi dell’anno precedente. Il dato pro forma ha evidenziato un’Ebitda di 1,33 miliardi di euro. Nei primi sei mesi del 2010 il margine operativo lordo si è attestato a 651 milioni di euro, lo stesso ammontare della prima metà del 2009.
Il risultato operativo è cresciuto dai 723 milioni di euro del 2008 ai 791 milioni dello scorso anno (+9,4%). Enel Green Power ha segnalato che l’Ebit proforma ha raggiunto gli 822 milioni di euro. Al contrario, nel primo semestre del 2010 il risultato operativo si è ridotto del 7,8%, passando da 450 milioni a 415 milioni di euro.
In calo, invece, l’utile netto. Il risultato finale è passato dagli 810 milioni di euro del 2008 ai 418 milioni dello scorso anno. I vertici di Enel Green Power hanno segnalato che il dato del 2008 aveva beneficiato di una fiscalità favorevole, in seguito al riallineamento dei valori di alcuni cespiti. Il dato pro-forma evidenzia un utile di 453 milioni di euro. L’utile netto è tornato a crescere nel 2010. Enel Green Power ha chiuso il primo semestre del 2010 con un risultato finale di 253 milioni di euro, in aumento del 13,5% rispetto ai 223 milioni della prima metà dello scorso anno.

Marginalità
La marginalità di Enel Green Power ha risentito dell’andamento della redditività.
Nel dettaglio l’Ebitda margin del gruppo nel 2009 si è attestato al 63,7%, in leggero calo rispetto al 64,2% dell’esercizio precedente. Il dato proforma evidenzia un Ebitda margin del 63,1%. Al contrario, l’Ebit margin è cresciuto dal 40,7% del 2008 al 41,7% dello scorso anno. Il dato proforma evidenzia un Ebit margin del 39%.
Nel primo semestre del 2010 l’Ebitda margin si è attestato al 62,7%, valore che si confronta con il 69,3% della prima metà dello scorso anno. Nello stesso periodo l’Ebit margin si è ridotto dal 47,9% al 39,9%.

Struttura patrimoniale
Al 30 giugno (ultimo dato ufficiale a disposizione), l’indebitamento netto di Enel Green Power ammontava a circa 3 miliardi di euro, in decisa contrazione rispetto ai 5,35 miliardi di inizio anno. Enel Green Power ha segnalato che la differenza tra i due valori è riconducibile prevalentemente alla ripatrimonializzazione della società, avvenuta mediante rinuncia della controllante Enel a una parte del credito finanziario vantato sul conto corrente intersocietario per un importo pari a 3,7 miliardi di euro. Questa “entrata” è stata parzialmente compensata dall’esborso per l’acquisizione di Ecyr (operazione avvenuta nel primo semestre 2010) per 860 milioni di euro. Di conseguenza, l’esposizione di Enel Green Power nei confronti della controllante Enel si è ridotta da 4,28 miliardi di euro a 1,55 miliardi. A fine 2008 l’indebitamento netto del gruppo ammontava a 5,33 miliardi.
Alla data del prospetto Enel Green Power ha in essere linee di credito deliberate per complessivi 5,7 miliardi di euro. Il saldo utilizzato al 30 giugno 2010 è pari a 2,04 miliardi.

Tabella - La struttura patrimoniale di Enel Green Power

Dati in milioni di euro (Fonte: Enel Green Power)

30 giugno
2010

31 dicembre
2009

31 dicembre
2008

Disponibilità liquide

293,00
212,00
211,00

Attività finanziarie correnti

243,00
85,00
14,00

Attività finanziarie non correnti

98,00
17,00
14,00

Passività finanziarie correnti

-2.298,00

-4.528,00

-4.690,00

Passività finanziarie non correnti

-1.331,00

-1.131,00

-875,00

Indebitamento finanziario netto

-2.995,00

-5.345,00

-5.326,00



Al 30 giugno il patrimonio netto di Enel Green Power era pari a 7,22 miliardi di euro, in forte aumento rispetto ai 2,56 miliardi di inizio anno. La differenza è dovuta principalmente a imputazione a capitale sociale di parte della riserva di patrimonio netto disponibile, a seguito della rinuncia al credito finanziario da parte di Enel per un importo complessivo di 3,7 miliardi di euro.

Cash flow
Lo scorso anno l’attività operativa del gruppo ha generato risorse per quasi 900 milioni di euro, più del doppio rispetto ai 353 milioni dell’esercizio precedente. Nella prima metà del 2010 il flusso di cassa delle attività operative è stato di 261 milioni di euro.
Nel 2009 l’attività di investimento ha assorbito risorse per 852 milioni di euro, in contrazione rispetto al miliardo di euro investito nell’esercizio precedente. Nel primo semestre del 2010 l’attività di investimento di Enel Green Power ha assorbito risorse per 1,24 miliardi di euro. Il dato dei primi sei mesi dell’anno ha risentito dei 777 milioni investiti per l’acquisizione di Ecyr. Gli investimenti in immobili, impianti e macchinari sono stati pari a 336 milioni di euro.
Sempre nel 2009 l’attività di finanziamento ha assorbito risorse per 60 milioni di euro, mentre nell’esercizio precedente questa attività aveva portato nelle casse di Enel Green Power 645 milioni. Nel primo semestre del 2010 l’attività di finanziamento ha portato nelle casse dell’azienda 1,04 miliardi di euro. In particolare, 860 milioni fanno riferimento al finanziamento a copertura dell’acquisizione di Ecyr.

Tabella - Cash flow di Enel Green Power

Dati in milioni di euro (Fonte: Enel Green Power)

30 giugno
2010

31 dicembre
2009

31 dicembre
2008

Liquidità generata da gestione operativa

261,00
897,00
353,00

Disponibilità generate da attività di investimento

-1242,00

-852,00

-998,00

Disponibilità generate da attività finanziarie

1037,00

-60,00

645,00

Variazione liquidità

56,00

-15,00

0,00


Tutte le ultime su: enel green power , ipo enel green power
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.