NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Class quota Telesia sull'AIM Italia

Class quota Telesia sull'AIM Italia

di Mauro Introzzi 16 feb 2017 ore 21:28 Le news sul tuo Smartphone

Class Editori comunica che in data odierna Borsa Italiana ha disposto l’ammissione a quotazione delle azioni ordinarie e dei “Warrant Telesia 2017-2019” su AIM Italia, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana e dedicato alle piccole e medie imprese italiane.

L’avvio delle negoziazioni delle azioni e dei “Warrant Telesia 2017-2019” è previsto per lunedì 20 febbraio 2017.

class-editori-logoIl flottante di Telesia post ammissione sarà pari al 22,83% del capitale sociale. Class Editori detiene la parte restante. Il prezzo unitario delle azioni è stato fissato in 10 euro e, sulla base di tale prezzo, è prevista una capitalizzazione pari a circa 17,5 milioni di euro. Il controvalore del collocamento è pari a circa 4 milioni di euro.

È prevista inoltre l’assegnazione gratuita di 1 (uno) “Warrant Telesia 2017 – 2019” per ogni azione. Il numero dei warrant emessi è pari a 1.750.000.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: telesia , class editori Quotazioni: CLASS EDITORI TELESIA WARR TELESIA 2017-2019
da

SoldieLavoro

Smart working: cos'è e come funziona il lavoro agile

Smart working: cos'è e come funziona il lavoro agile

Per legge italiana è il lavoro agile. Per quasi tutti è lavorare da casa. Vediamo cos'è lo smart working, il modo di lavorare che può cambiare la vita Continua »

da

ABCRisparmio

Come detrarre asilo, scuole e università dal modello 730

Come detrarre asilo, scuole e università dal modello 730

Nella dichiarazione dei redditi è possibile detrarre le spese per istruzione. Tra queste ci sono quelle per l'asilo, le scuole e l'università. Continua »