NAVIGA IL SITO

Cattolica Assicurazioni, i dati preliminari del 2020 e il piano al 2023

di Edoardo Fagnani 28 gen 2021 ore 18:19 Le news sul tuo Smartphone

cattolica-assicurazioni_1Il consiglio di amministrazione di Cattolica Assicurazioni ha analizzato i risultati preliminari consolidati dell’esercizio 2020 e ha approvato il piano rolling relativo al triennio 2021-2023.

Da una prima analisi dei dati preliminari emersi ad inizio anno, il management della compagnia assicurativa stima che il 2020 si chiuderà con una raccolta diretta dei premi Danni pari a circa 2,1 miliardi di euro (2,16 miliardi nel 2019), una raccolta diretta dei premi Vita pari a circa 3,7 miliardi di euro (4,77 miliardi nell'anno precedente) ed un risultato operativo che si collocherà in un range tra i 360 e i 380 milioni di euro (302 milioni nel 2019). In precedenza Cattolica Assicurazioni aveva comunicato una previsione di risultato operativo compresa tra 350 milioni e 375 milioni di euro.

 

Cattolica Assicurazioni ha precisato che la strategia del piano per il triennio 2021-2023 sarà costruita su 4 priorità relativamente al core business:

  1. Presidio della profittabilità Danni e crescita su servizi Auto e Salute, con rafforzamento del valore della rete agenziale
  2. Incremento dell’efficienza operativa attraverso ottimizzazione dei costi ed efficientamento/semplificazione dei processi
  3. Recupero sostenibilità nel Vita tramite la revisione dell’offerta e l’ottimizzazione del portafoglio in force
  4. Riduzione della volatilità del Solvency II Ratio, anche attraverso la diversificazione del portafoglio

 

Infine, Cattolica Assicurazioni ha comunicato che, a seguito del recente accordo con UBI Banca, si è ipotizzata l’uscita della società Lombarda Vita (joint-venture con la stessa banca) dal perimetro di consolidamento a partire dal 1° gennaio del 2021.

Alla compagnia assicurativa spetterà un corrispettivo compreso in un intervallo tra circa 290 e 300 milioni di euro in funzione del risultato IAS/IFRS 2020 di Lombarda Vita. È previsto che Cattolica Assicurazioni, a seguito del perfezionamento dell’operazione, benefici di una plusvalenza IAS/IFRS compresa tra circa 100 e 110 milioni nel bilancio consolidato 2021, mentre la plusvalenza sul bilancio civilistico sarà compresa tra circa 50 e 60 milioni. Per lo stesso motivo, nel 2021 il risultato operativo è previsto in calo, compreso in una forchetta tra 265 e 290 milioni di eur con una raccolta premi complessiva pari a circa 5,2 miliardi di euro (2,1 miliardi Danni e 3,1 miliardi Vita).

Cattolica Assicurazioni precisato che queste previsioni sono basate sull’ipotesi di continuità del rimanente perimetro di consolidamento.

Infine, il piano include anche i primi effetti della partnership industriale con Generali siglata il 24 giugno 2020.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: cattolica assicurazioni