NAVIGA IL SITO

Casasold, conosciamo meglio la società

Casasold è stata costituita nel 2018 e opera nel settore dei servizi immobiliari. La strategia seguirà due direttrici: espansione geografica e sviluppi della piattaforma software

di Edoardo Fagnani 18 mar 2021 ore 13:26

casasoldUn nuovo debutto all’AIM Italia, il paniere riservato alle PMI dinamiche e competitive. Si tratta di Casasold, che è sbarcata nel listino il 18 marzo 2021

Le azioni hanno debuttato a seguito del collocamento di complessive 802.400 azioni ordinarie, interamente in aumento di capitale. La domanda è stata superiore di 2,3 volte l'offerta.

Il prezzo di offerta delle azioni Casasold era stato fissato a 3,33 euro, determinando una capitalizzazione iniziale di 7,67 milioni di euro.

Il controvalore complessivo della raccolta è stato pari a 2,7 milioni di euro.

 

CASASOLD – L’ATTIVITA’

Casasold è stata costituita l’8 novembre 2018 ed opera nel settore dei servizi immobiliari.

In particolare la società si propone di rispondere alle necessità del mercato della vendita dei beni immobili, offrendo i propri servizi ai molti proprietari che desiderano vendere il proprio immobile riscontrando però difficoltà nel perfezionamento della vendita stessa o nell’ottenimento di un adeguato profitto a causa di un immobile che non si trova in uno stato ottimale e/o non corrisponde più agli attuali gusti del mercato.

In tale contesto, Casasold investe nella ristrutturazione degli appartamenti, esonerando i proprietari dai costi di ristrutturazione, riposizionando sul mercato gli immobili rinnovati, al fine rivenderli a un prezzo sensibilmente più elevato rispetto a quanto il proprietario avrebbe potuto ricevere prima dell’intervento della società.

Casasold non acquista la proprietà degli immobili sui quali realizza i lavori di ristrutturazione e focalizza la sua attività esclusivamente su immobili che non trovino adeguata collocazione del mercato non trovandosi in uno stato ottimale, ovvero non corrispondendo più ai gusti di mercato.

Al fine di conseguire una maggiore marginalità, Casasold opera esclusivamente su immobili di medie e grandi dimensioni, svolgendo, in alcuni casi, anche un’attività di frazionamento dell’immobile, convertendo un’unica unità immobiliare in più abitazioni e massimizzando il valore della superficie.

 

CASASOLD – I DATI DI BILANCIO DEL 2020

Casasold ha fornito alcuni dati finanziari relativi al 2020. Nel dettaglio, la società ha terminato l’esercizio con un valore della produzione di gruppo di 1,44 milioni di euro e un margine operativo lordo di oltre 322mila euro, con una marginalità del 22%. Casasold ha terminato il 2020 con un utile netto quasi 160mila euro.

A fine 2020 l’indebitamento netto era pari a circa 50mila euro.

Casasold ha segnalato che non ha adottato una politica di distribuzione dei dividendi e ha ricordato che fino a oggi non ha distribuito alcuna cedola.

 

CASASOLD – LA STRATEGIA

La strategia di Casasold seguirà due direttrici.

  • Espansione geografica. La società intende espandere le aree geografiche servite nel Nord Italia, tramite la programmazione di nuove aperture in zone che rispettino i requisiti individuati. In tale contesto, l’espansione geografia programmata potrebbe consentire a Casasold, nel prossimo quinquennio, di gestire circa 300 operazioni su base annuale. L’ingresso nelle nuove località avverrà attraverso il criterio della prossimità geografica rispetto alle città in cui il servizio è attivo: in questo modo, i commerciali della società potranno presidiare efficacemente anche in nuove località, ottimizzando i costi di struttura.
  • Ulteriori sviluppi della piattaforma software. Casasold intende apportare ulteriori miglioramenti e funzionalità alla piattaforma software proprietaria, che utilizza l’analisi Big Data e Intelligenza Artificiale. Secondo il management, la progressiva raccolta dati permetterà, da un lato, di rendere sempre più accurato ed efficiente il processo di valutazione degli immobili e, dall’altro lato, di ridurre i costi operativi.

 

CASASOLD – I PRINCIPALI RISCHI

Tra i fattori di rischio indicati nel documento di ammissione, Casasold ha segnalato che il business del gruppo è sottoposto ad alcuni rischi operativi, i quali potrebbero avere un impatto sulla redditività della società e sui suoi flussi di cassa. In particolare, la redditività complessiva del business da Casasold potrà essere influenzata laddove si verifichino delle problematiche rispetto alle singole iniziative commerciali. A titolo esemplificativo, il gruppo potrebbe fare affidamento su una stima errata di costi, ovvero si potrebbe trovare costretto a ridurre il prezzo di vendita di un immobile laddove l’operazione in questione si rilevi particolarmente complessa e/o non risulti perfezionabile secondo le tempistiche inizialmente concordate con il cliente nel contratto (generalmente circa dodici mesi).

Inoltre, le tempistiche di chiusura preventivate da Casasold in relazione a una singola operazione potrebbero subire slittamenti laddove, a titolo esemplificativo, si dovessero verificare alcune particolari congiunture del mercato immobiliare, ovvero problemi di ogni sorta sullo specifico immobile, come il presentarsi della necessità di effettuare lavori non preventivati, la sopravvenienza di abusi che rendono impossibile o ritardano la vendita, la presenza di errori dei tecnici incaricati che hanno un impatto sulla rivendibilità o sul valore dell’immobile, con conseguenze negative sui risultati di periodo nonché con effetti negativi sulla situazione patrimoniale e finanziaria e sui risultati economici del gruppo.

Casasold ha ricordato che il mercato immobiliare nazionale ha un andamento ciclico ed è condizionato da una serie di variabili macroeconomiche. In particolare, il rapporto tra domanda e offerta è connesso alle condizioni generali dell’economia, alle variazioni dei tassi di interesse, all’andamento dell’inflazione, al regime fiscale, alla liquidità presente sul mercato e alla presenza di investimenti alternativi più remunerativi. Il mutare, in senso negativo, di tali variabili potrebbe determinare un calo della domanda dei servizi offerti dal gruppo, il quale, a sua volta, potrebbe subire una riduzione della propria capacità di acquisto nell’ipotesi in cui si verifichi un rallentamento dei flussi di cassa.

Tutte le ultime su: casasold
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.